«Le tante piazze deturpate». Il sindaco Nicola Cristaldi attacca la precedente amministrazione

piazza della repubblicaMAZARA DEL VALLO. «Un grande intrallazzo compiuto dalla precedente Amministrazione comunale ha deturpato l’aspetto di diverse piazze della nostra città a partire da piazza della Repubblica». Così Cristaldi ha dichiarato in merito ad alcune piazze della città che oggi versano in uno stato di evidente degrado.
Lo spunto per la riflessione del primo cittadino è stato fornito dalla situazione in cui versa in particolare piazza del Popolo a Borgata Costiera dove la grande fontana, collocata al suo centro attraverso i lavori di riqualificazione voluti dall’Amministrazione Macaddino; la grande fontana di piazza del Popolo, già svuotata nel mese scorso, costituisce di nuovo un ricettacolo di insetti e mosche a causa dell’acqua ormai putrida ivi contenuta e che rappresenta un grosso disagio per i residenti della stessa piazza che sono costretti a tenere le finestre chiuse.
«Con la precedente Amministrazione si sono realizzati – ha dichiarato Cristaldi – in città degli interventi a mio avviso eccessivi rispetto alla loro funzionalità, vedi piazza della Repubblica, piazza Imam Al Mazarì, piazza Macello e piazza del popolo di Costiera. Non mi riferisco ad aspetti meramente estetici sui quali potrei ampiamente discutere ma anche alla contestualizzazione degli interventi effettuati. Come Amministrazione ci  impegneremo ad effettuare i relativi lavori di pulizia e manutenzione ma alcune cose bisogna pur sottolinearle ».
Così Cristaldi ha criticato l’uso eccessivo di cemento. «La città è stata assassinata dal cemento. Non posso chiudere gli occhi di fronte al grande intrallazzo compiuto dalla precedente Amministrazione per la riqualificazione di piazza della Repubblica per la quale sono stati utilizzati gran parte dei circa 470.000 euro che ad presidente dell’Ars avevo veicolato per il rifacimento della facciata del palazzaccio comunale di piazza della Repubblica. Invece è stata compiuta un’opera che rappresenta uno scempio, basta guardare le panchine che sembrano quasi delle griglie per arrostire carne e pesce e alle fioriere che non c’entrano niente con il contesto degli edifici della piazza. Come mai nessun organo competente è intervenuto?»

[fonte La Sicilia – F. Mezzapelle]

19 Comments on "«Le tante piazze deturpate». Il sindaco Nicola Cristaldi attacca la precedente amministrazione"

  1. Per gianni bruno: non si può sempre arrivare da via Garibaldi. Qualche volta capita pure di arrivare da via san Giuseppe….

  2. Gianni Bruno | 29 aprile 2011 at 23:44 |

    catia catania faccia come ho fatto io, attraverso via garibaldi, in bici, da porta palermo, non appena arriva all’angolo di piazza repubblica si fermi, dando le spalle al palazzaccio vedrà che incantevole visione è la piazza, poi ritorni indietro con un giro largo si arriva al lungomare,cattedrale, mazara è stupenda se solo fosse………… mi fermo che è meglio.

  3. pino triglia | 29 aprile 2011 at 20:18 |

    Amici di mazaraonline ciao a tutti dopo un mese di forzata assenza.- Mi ripropongo all’attenzione del Signor Sindaco con i miei soliti e sottili commenti dicendo: Sig. Sindaco, lei con il suo mandato si è impegnato a risolvere le difficoltà e alcuni problemi della città di cui noi le abbiamo dato le chiavi.- Io sono stufo dei suoi diverbi politici e vorrei che lei pensasse di più al bene reale della gente e che venissero presi seri provvedimenti per la crescita culturale e sociale della nostra città.- Sig. Sindaco vorrei inoltre sottolineare: il semplice fatto che al consigliere Foderà qualche volta sfugge la virgola o l’accento o che l’amministrazione precedente abbia cementificato troppo(sbagliando) o gli eventuali “intrallazzi” da lei citati, non le danno il salvacondotto per una sua latitanza politica.- Sig. Sindaco lei non deve chiudere mai gli occhi, neanche davanti alle sue “macarurie” come quella dei rattoppi della villa comunale, e qui mi fermooo!!!- Firmato Pino Triglia.

  4. salvatore serrentino | 28 aprile 2011 at 21:13 |

    e che popolo lamentoso,e se non ne fanno sono bastardi,e se li fanno vafanculu…mah….Signiori miei accontentiamoci di quello che abbiamo,pensiamo più alle nostre famiglie e meno alla politica. la colpa è sola dell’essere umano….DI TUTTI..

  5. Quoto catia catania ma sopratutto il sig. fiorentino.

  6. A me pare che guardiamo il dito per non guardare la luna! Ciò che deturpa piazza della Repubblica e ci deve far vergognare di fronte ai turisti ( io ad esempio mi vergogno come un ladro quando porto qualcuno a Mazara) è l’orrido palazzaccio, non certo quattro panchine e due fiorere che si possono togliere in qualsiasi momento.

  7. Amministrare una Città come  Mazara del Vallo non è facile c’e un detto Mazarese che    dice  “Cu mancia fa muddrichi(Chi fa qualcosa inevitabilmente commette qualche errore.) ………………………..

  8. nino fiorentino | 23 aprile 2011 at 17:25 |

    Il vero ‘biglietto da visita’ di piazza della repubblica è l’impossibilità, per i turisti, di visitare la cattedrale perchè è sempre chiusa..e lì il Comune non c’entra niente..

  9. Polemiche a parte, la nostra Piazza della Repubblica (biglietto da visita per cittadini e turisti) è stata deturpata da una pavimentazione orripilante e dalle “ferramenta”, circa le fioriere taccio per pudore….

  10. in quanto al nostro sindaco mi pare proprio che non sia da meno basti guardare i rattoppi della villa comunale….. e aggiungerei le intitolazioni di alcuni vie alquanto discutibili poi le targhe delle vie fatte di ceramiche e per giunta accostate a quelle di marmo, per non parlare sempre di queste targhe apposte in muri fatiscienti e persino nelle vie prive ancora di urbanizzazione , ma si sa’ pur di riempiere la citta’ di ceramica si e’ disposti a tutto, mi chiedo se e’ disposto anche a far sì che le vie periferiche abbiano le infrastrutture necessarie visto che le tasse le paghiamo tutti.

  11. nino fiorentino | 18 aprile 2011 at 10:10 |

    Resta il fatto che, se al sindaco le panchine di piazza della Repubblica non piacciono, potrebbe farle togliere in 5 minuti… invece non lo fa e preferisce fare polemica..Maah! si vede che non è veramente quello il problema..

  12. Resto deluso dell’intervento fatto da chi mi ha preceduto in quanto solitamente gli interventi appaiono corretti e non distorsivi. Capita talvolta di leggere pensieri di matrice o indirizzo politico abbastanza chiaro, ma la domanda sorge spontanea: che ha da spartire l’arredo di Piazza Repubblica con la politica o con le posizioni di ognuno di noi? Sembra che la risposta sia proprio lì, infatti voci di corridoio di Palazzo dei Carmelitani parlano di lavori assegnati per accontentare qualcuno ovviamente della precedente amministrazione. E’ ovvio che trattasi solo di voci di corridoio, che non troverebbero probabilmente alcun riscontro. Allora, se mi fermo un attimo a pensare la Mia Piazza della Repubblica ed abbandono non solo ogni riferimento politico ma finanche ogni forma di idea riconducibile alla politica, mi chiedo: che nesso esiste fra le componenti architettoniche della Piazza e l’arredo preposto? Quale nesso architettonico? Quale eventualmente stilistico? Ammetto di non essere preparato su arredo piazze e similari ma a me, e anche a molti turisti italiani e stranieri, quelle che il Sindaco definisce graticole non piacciono per nulla. Infine, invece di tirare la pietra nello stagno e ritirarsi la mano perchè l’amministrazione attuale non vede chi ha deciso di fare l’opera? Chi l’ha realizzata? ed anche se esistono correlazioni parentali fra chi l’ha richiesta e chi l’ha realizzata? 
     

  13. INIZIO AD ANALIZZARE IL TERMINE USATO DAL SINDACO CRISTALDI, ” INTRALLAZZO ” SIGNIFICATO :Traffico illecito, affare illegale, attività equivoca; in partic. accordo sottobanco basato sulla connivenza di persone influenti , La voce viene dal siciliano ‘ntirlazzu o ‘ntrallazzu viluppo (< lat. inter– e laqueus, «laccio») e vuol dire «traffico illecito di beni e favori». … ANALIZZATO IL SIGNIFICATO, MI CHIEDO : il sindaco ha avvisato le autorità competenti ????? !!!!!!!!!! RIPORTO DEI LINK CHE CLICCANDO ( http://www.ecodelsangro.it/?p=7095 ) (http://nuke.alkemia.com/Home1/Lemafie/Nordinscioglimentopermafia/tabid/1001/Default.aspx ) (http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1995/04/15/in-carcere-per-truffa-il-vertice-di.html ) E LEGGENDO POTETE COMPRENDERE VOI STESSI CHE PER INTRALLAZZI SONO STATI ARRESTATI DIVERSI POLITICI, QUINDI COMPRENDO IN MODO MOLTO PALESE CHE IL SINDACO HA FATTO PRESENTE ALLA CITTADINANZA CHE SOSPETTA DÌ REATI PENALI, TALI SOSPETTI VANNO DENUNCIATI NELLE SEDI OPPORTUNE E NON SOLAMENTE RACCONTATI AI CITTADINI, CHE PAGANO LE TASSE E VEDONO BRUCIATI I SOLDI CHE si guadagnano con SACRIFICI e con leggerezza VENGONO SPERPERATI ; ALTRIMENTI SARANNO SOLO I CITTADINI AD ARROSTIRE NELLE GRIGLIE .

  14. DA quale pulpito viene la predica…….!!!!!

  15. vito lupo | 16 aprile 2011 at 11:03 |

    dove sono finite le altre panchine di metallo che mancano da Piazza della Repubblica?, quando hanno consegnato i lavori tutta la piazza ne era piena. sulle Piazze Macello, Makara, Borgata Costiera sono d’accordo con il Sindaco, auspico un intervento del Sindaco di fronte l’ingresso del campo sportivo e lungo il Fiume Mazaro

  16. D. Tumbiolo | 15 aprile 2011 at 18:29 |

    Non sono polemiche sterili. Le piazze , le strade , la pulizia delle stesse , piscine , campi sportivi , teatri etc etc sono il biglietto di visita delle nostre citta. Comincia da lì la differenza tra sud e nord Italia. Per piazza in urbanistica si intende un luogo racchiuso all’interno di un centro abitato, più largo delle strade che vi convergono, in maniera che si crei un spazio di raccolta. Deve essere fruibile. Praticamente l’opposto di quello che e’ diventata piazza del Popolo a Costiera . Purtroppo, e credetemi non mi è facile , devo dare ragione al Sindaco.

  17. Ma quali piazze deturpate, erano forse meglio lo scempio di piazza Makara. o il casino di piazza Macello, o lo schifo delle piazzette in centro storico????? A me piacciono come sono adesso anche se a dir la verità, avrei preferito che si spendessero meno soldi per marmi e asfalti, e lasciare più terreno libero con spazi verdi. Sicuramente Macaddino poteva dare e fare di più, ma quest’amministrazione ad oggi ha fatto metà del suo dovere (come dicono gli anziani a chi non fa nulla o poco). Cristaldi comunque potrebbe fare un mea culpa per aver passato 40 anni in politica senza aver dato nulla, e guardandosi indietro tirare in ballo anche il sindaco Vella (circa 4 volte sindaco), il suo attuale vice Quinci, il suo assesore alle finanze Siragusa etc tutta gente come lui, in comune da lustri, colpevoli della distruzione di Mazara…..A me fa piuttosto schifo invece la periferia, con strade fredde, tutte uguali (brutte) e spesso sporche…. Infine l’ennesima marmorizzazione (passatemi il termine) dello spiazzale difronte S Vito, secondo me è da ergastolo, come era da ergastolo chi ha costruito il municipio in piazza della repubblica….ciao a tutti,

  18. Polemica assolutamente sterile! Il pensiero di un amministratore pubblico con responsabilità locali e nazionali dovrebbe volgere verso altro: occupazione giovanile (e non solo) e welfare in primis. Le fontane e le piazze pubbliche sono aspetti di facciata, ed in ogni caso forse l’on Sindaco non ha visto lo stato di piazzetta Tre Valli o alcune strade e piazzete appena fuori dal centro storico tipicamente in condizioni afgane!

  19. nino fiorentino | 15 aprile 2011 at 09:33 |

    Concordo con quanto asserisce Cristaldi circa piazza del popolo e piazza macello. L’intervento a piazza Iman al Mazarì ( piazza Makara ) è passabile, anzi discreto. Quanto alle panchine metalliche di piazza della Repubblica possono piacero o meno. A me piacciono. Ma, in ogni caso, hanno il pregio di poter essere spostate e portate via in un attimo. A differenza delle panchine in muratura e delle giare che ingombrano corso Umberto. Viene da dire: “Come mai nessun organo competente è intervenuto?” …Anche Corso Umberto rientra nel perimetro di centro storico vincolato..

Leave a comment

Your email address will not be published.


*