Ritardi nelle autorizzazioni per la rimozione delle alghe. l’on. Giulia Adamo interpella l’assessore al territorio Gianmaria Sparma

algheMARSALA. Seppur prossimi alla stagione estiva, gli operatori delle attività balneari e gli enti locali attendono ancora l’autorizzazione, richiesta per tempo, per procedere alla rimozione delle alghe dalle spiagge e consentire il montaggio delle strutture. Un ritardo che ha conseguenze gravi mettendo in crisi il turismo e l’indotto economico derivante dalla stagione estiva. Per questi motivi l’On. Giulia Adamo sollecita immediatamente l’Assessore al Territorio, Gian Maria Sparma, a procedere al rilascio della documentazione richiesta, certa di un suo intervento tempestivo per come è solito fare nelle situazioni di emergenza. “Con la nuova legge regionale i ritardi dei pubblici uffici sono perseguibili penalmente, perchè i cittadini non possono subire le conseguenze della loro inefficacia – ha dichiarato l’On. Adamo sottolineando la gravità del paradosso – Gli enti locali e i privati, non solo, devono procedere all’operazione di rimozione delle alghe a loro spese ma devono anche subire gli effetti della lentezza con cui l’apparato burocratico lavora, determinando ulteriori danni economici”. L’appello dell’On. Adamo all’assessore Sparma è diretto ed immediato. “Deve intervenire subito con la fermezza che lo caratterizza, per rilasciare le autorizzazioni senza le quali qualsiasi iniziativa di avvio della rimozione verrebbe sanzionata”.

On. Giulia Adamo

Be the first to comment on "Ritardi nelle autorizzazioni per la rimozione delle alghe. l’on. Giulia Adamo interpella l’assessore al territorio Gianmaria Sparma"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*