Comunicati stampa Fli Sicilia

marrocco livio 2Marrocco: “La Regione finanzierà con fondi comunitari la rimozione dei tralicci Enel dalla riserva Saline di Trapani e Paceco”

TRAPANI. “La Regione finanzierà con fondi comunitari la rimozione dei tralicci Enel presenti nella riserva naturale Saline di Trapani e Paceco”. Ne dà notizia Livio Marrocco, capogruppo all’Ars e coordinatore provinciale di Fli a Trapani, dopo un colloquio con l’assessore regionale al Territorio, Gianmaria Sparma, che del progetto ha discusso stamattina a Roma con dirigenti dell’Enel. “L’intervento di bonifica, che costerà circa un milione di euro, è stato presentato dall’ente gestore dell’area, cioè il WWF, e servirà ad eliminare i tralicci a bassa e media tensione che attualmente costituiscono un pericolo per la fauna migratoria e deturpano il paesaggio”, annuncia Marrocco, che negli scorsi mesi aveva sollecitato il via libera al progetto all’assessorato regionale al Territorio ed ambiente.

L’esondazione del torrente a Guidaloca: istituito tavolo tecnico tra assessorato al Territorio e Protezione civile regionale. Marrocco: “Entro fine giugno prevista la messa in sicurezza dell’area”

 

Entro fine giugno la Protezione civile regionale interverrà per mettere in sicurezza l’area intorno al torrente Guidaloca, nel territorio di Castellammare del Golfo, dove nelle scorse settimane un’esondazione ha causato gravi danni ad alcune strutture turistiche. È il responso di una riunione che ha visto stamattina intorno a un neonato tavolo tecnico l’assessore regionale al Territorio, Gianmaria Sparma (insieme ad alcuni tecnici) e il direttore generale del Dipartimento regionale alla Protezione civile, Pietro Lo Monaco. Erano presenti pure Livio Marrocco (capogruppo all’Ars e coordinatore provinciale di Fli), un tecnico del Comune di Castellammare del Golfo e rappresentanti delle strutture ricettive danneggiate dall’esondazione. “L’obiettivo è quello di mettere in sicurezza tutta l’area della parte terminale del fiume entro fine giugno”, afferma Marrocco, sottolineando che “il tavolo tecnico servirà a pianificare gli interventi e opererà in raccordo con il Comune di Castellammare del Golfo”. Dopo la prima messa in sicurezza ad opera della Protezione civile sarà la volta di un successivo intervento dell’assessorato al Territorio, volto a contrastare il dissesto idrogeologico dell’area.

 

[Filippo Pace]

 

Be the first to comment on "Comunicati stampa Fli Sicilia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*