VI Commissione agli Affari Sociali e Sanitari dell’ARS. Audizione sull’Abele Ajello ed area emergenziale.

Scilla (Grande Sud): “ Registriamo un dato positivo ma continueremo a vigilare sulla questione”

PALERMO.  Si è svolta ieri mattina l’audizione alla VI Commissione agli Affari Sociali e Sanitari dell’ARS, su richiesta dell’On. Toni Scilla, in relazione alla questione Ospedale Abele Ajello e relativa area emergenziale. All’incontro, disertato dal sindaco, era presente solo il Presidente del consiglio comunale, Pietro Marino, in rappresentanza del massimo consesso civico mazarese, assente invece l’amministrazione comunale, regolarmente invitata.

La Commissione, presieduta dall’On. Laccoto, ha accolto le richieste inoltrate da Pietro Marino circa l’acquisizione di notizie certe in merito alla data di inizio dei lavori di recupero dell’Abele Ajello ed i successivi tempi di consegna, anche alla luce del ricorso della ditta prima aggiudicataria, successivamente esclusa, che sarà discusso al TAR il 19/06/12. Presenti all’incontro il manager dell’Azienda Sanitaria Dr. Fabrizio De Nicola, il Direttore Sanitario Dott.ssa Maria Concetta Martorana, il Direttore Amministrativo Dr. Fabrizio di Bella, nonché tutti i componenti dello staff tecnico. De Nicola ha ribadito, tra l’altro, che probabilmente potrebbe anche non essere rispettata la scadenza del 31/12/2013 per la fine dei lavori, anche se sarà fatto tutto il possibile, pertanto ha dato ampie rassicurazioni in merito all’accoglimento della richiesta, presentata dall’On. Scilla, per la predisposizione nell’area emergenziale di n.10 posti letto che assicurino la degenza del malato, nei casi in cui se ne presenti la necessita, garantendo le migliori condizioni, anche di privacy del paziente.

“ Sono soddisfatto per la qualità dell’incontro che abbiamo avuto, per la disponibilità del presidente Loccoto e per le rassicurazioni che abbiamo ricevuto in merito ai lavori e ai tempi di consegna dell’ospedale Abele Ajello e all’area emergenziale che, come da sempre auspichiamo, deve possedere quelle caratteristiche strutturali da poter assicurare il diritto alla salute ad ogni nostro concittadino, e ciò a partire dalla presenza H24 di un’equipe medica pluridisciplinare. È nostro dovere, nonostante il dato positivo registrato oggi, continuare a vigilare sulla questione ”.

Così l’On. Scilla (Grande Sud), al termine dell’incontro palermitano

UFFICIO STAMPA

 

3 Commenti

  • giacomo anselmo scrive il 6 giugno 2012, 12:13

    Siete sempre i soliti KKOMMUNNISTTI: “assente invece l’amministrazione comunale, regolarmente invitata”. Ma che centra il sindaco Cristaldi con l’Ospedale “A. Ajello” di Mazara? Smettetela di tirarlo sempre in ballo per qualsiasi sciocchezza, neanche fosse il primo responsabile della salute dei suoi concittadini. Ma , mi viene qualche piccolo dubbio, forse sbaglio in qualcosa, boh!

  • Marko Green scrive il 19 giugno 2012, 17:50

    Sig. Anselmo, non comprendo affatto la sua sottile ironia,

    A scanso di equivoci, guardi che il sindaco è il primo cittadino non solo quando c’è Da mettersi una fascia, lo è anche quando c’è da lottare per DIFENDERE la propria città da chi gli vuole rubare l’ospedale, da li la vuole avvelenare scaricandogli i propri veleni.

  • giacomo anselmo scrive il 19 giugno 2012, 22:59

    @ Marko Green ( chiunque lei sia che si nasconde sotto questo pseudonimo), Concordo con lei quando asserisce che “il sindaco è il primo cittadino non solo quando c’è Da mettersi una fascia, lo è anche quando c’è da lottare per DIFENDERE la propria città da chi gli vuole rubare l’ospedale, da li la vuole avvelenare scaricandogli i propri veleni.” Solo che il sindaco On(ex) Cristaldi, non l’ho mai visto in prima linea a DIFENDERE la propria città! Per favore non parli poi di difenderla da chi ” la vuole avvelenare scaricandogli i propri veleni”( fanghi Bertolino?), in quella vicenda egli fu totalmente ASSENTE, quel pericolo fu scongiurato grazie ad alcune forze politiche d’oppisizione con la fattiva collaborazione di Legambiente Mazara e WWF Mazara. Il sottoscritto firmò, rischiando di tasca propria, quel ricorso vincente. Si documenti prima di parlare! Altra azione di “difesa” della propria città da parte del nostro sindaco: la risoluzione del problema “acqua ai nitrati”. Ancora adesso non si degna di informare i mazaresi (in particolare quelli del Trasmazaro e Tonnarella) dei valori parametro “nitrati”. le dò una chicca:
    le analisi effettuati nei primi mesi del 2012 dal Laboratorio di Sanità Pubblica ( ASP-Trapani) dicono di valori dei nitrati sempre maggiore o uguali a 50 mg/l. Pre farle capire meglio: ACQUA NON POTABILE.

Scrivi un commento - I commenti che non riportano Nome e Cognome, Mail e Numero Telefonico non saranno approvati.

Gravatar, la tua foto o una piccola immagine da inserire accanto al tuo nome. Ottieni la tua gravatar gratis cliccando qui!

Aggiungi una immagine

tags nel sito: Assicurazione auto e moto, salute e assicurazione medica, perdita di peso, anti-invecchiamento, cancro, la crescita dei capelli, ingrossamento del seno, odontoiatria, ortodonzia, mesotelioma,farmaci finanziamenti, mutui, prestiti, Trading Online, Forex, Immobili, Informatica, PC, avvocati, notai, commercialisti, Incontri Online, Fotografia, Hosting web, creazione siti web, Giochi cellulari

Associazione culturale MEDIBA P.iva 02290990817

Copyright © 2014 mazaraonline. All rights reserved.