L’ex coordinatore comunale giovanile di Grande Sud a Campobello di Mazara, Gaspare Bono, abbandona il partito e aderisce al Movimento Onda Nuova

CAMPOBELLO DI MAZARA. L’ex coordinatore comunale giovanile di Grande Sud a Campobello di Mazara, Gaspare Bono, abbandona il partito e aderisce al Movimento Onda Nuova.

«Dopo aver maturato un’esperienza politica all’interno di Grande Sud, per il quale ho svolto in passato anche il ruolo di coordinatore giovanile a Campobello, ho deciso di abbandonare il partito e di aderire al Movimento Onda Nuova. Ho fatto questa scelta in virtù della fiducia che ripongo nella dott.ssa Doriana Licata, un esempio positivo di passione per la politica e di amore per il territorio, che ha dimostrato di voler coinvolgere anche i giovani in un progetto innovativo proprio perché nato dal confronto di idee tra quanti ne fanno parte. Ripongo molte aspettative in Onda Nuova e sono sicuro sia la volta buona affinché anche noi giovani di Campobello possiamo finalmente svolgere un ruolo attivo nelle scelte e nelle decisioni politiche che contribuiranno alla costruzione del nostro futuro».

 

F.to Gaspare Bono

6 Comments on "L’ex coordinatore comunale giovanile di Grande Sud a Campobello di Mazara, Gaspare Bono, abbandona il partito e aderisce al Movimento Onda Nuova"

  1. Vai Gasperi i giovani siamo con te gli altri falliti la svilì li nella loro solitudine e depressione vai onda nuova ……

  2. nino fiorentino | 12 luglio 2012 at 13:11 |

    @fabio bono…grazie, sarà perché vado spesso al cinema…ma questo film l’ho già visto veramente troppe volte!

  3. quoto il sig. nino! lei si che ha capito tutto…onda nuova? film già visto.

  4. …e bravo GASPERUCCIO ! Bravo! bravo ! Bravo!………..”dopo aver maturato un’esperienza politica in grande sud…ecc….ecc…”
    ….Brrrravo! ma Brrrravo veramente ! Sei un grande!!!!
    Ti saluta Toni Scilla , chiede sempre di te …..Vuole anche una tua foto (in primo piano ed a mezzo busto) da mettere perennemente sulla sua scrivania!
    e bravo GASPERUCCIO ! Bravo! bravo ! Bravo!………..

  5. il sig nino VEDE TROPPI FILM 

  6. nino fiorentino | 11 luglio 2012 at 08:04 |

    E’ cosa cognita che Berlusconi, messo di fronte al crollo di consensi del PDL, nome che nemmeno a lui è mai piaciuto troppo, ha deciso di cambiarlo, ma nessuno sapeva come. Oggi spunta stà onda nuova cui aderiscono, guarda caso, molti ex pidiellini e grande sud…tutta gente che continua a rimanere affascinata dal cavaliere, nonostante tutto. Allora è lecito pensare che l’operazione ‘cambia-nome’ sia iniziata. Perché qui, e non altrove? Ma è semplice: “per vedere di nascosto l’effetto che fa”. E’ una regola fondamentale dello spettacolo: si debutta sempre in provincia. Lo ricorda pure Woody Allen in un suo delizioso film di cui adesso mi sfugge il nome, dove un killer della mafia, coinvolto nella preparazione di una commedia, ne stravolgeva la trama, violentemente, ma con successo!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*