Decisione dell’assessorato regionale al Territorio e Ambiente: riaprirà il porticciolo di San Vito

MAZARA DEL VALLO. L’Assessorato regionale Territorio e ambiente ha affidato, in via temporanea e parziale, il porticciolo di San Vito all’associazione Asd «Stella Polare». Lo scorso mese di maggio la Capitaneria di porto aveva ordinato lo sgombero delle centinaia imbarcazioni che vi erano ormeggiate dopo avere trovato la struttura, peraltro abusiva, in uno stato di degrado. L’ordinanza era stata emanata lo scorso mese di novembre a seguito della dichiarazione di inagibilità delle banchine e pericolosità delle stesse da parte dei tecnici del Genio civile di Trapani. In attesa però di indire la gara per la concessione di sei anni del porticciolo naturale che sorge dinnanzi alla chiesetta di San Vito a mare, l’Assessorato regionale al Territorio e Ambiente ha accolto la richiesta dell’Asd «Stella Polare» per la concessione parziale dell’area demaniale che insiste su 11.000 metri quadrati e che è costituita da quattro banchine nelle quali dovrebbero trovare posto circa 160 piccole imbarcazioni. Ricevuta l’autorizzazione dell’Arta l’associazione diportistica ha avviato, il 16 agosto scorso, a proprie spese, i lavori, affidati alla ditta Pietro Agate sotto la supervisione degli architetti progettisti Giuseppe Giacalone e Giuseppe Buscarino, per la sistemazione della banchina centrale, degli ormeggi e del tratto di accesso al porto adiacente alla carreggiata del lungomare San Vito. «Lo scopo di questi lavori – ha dichiarato il presidente di «Stella Polare », Giacomo Cangemi – è quello di ripristinare la sicurezza, funzionalità e modernizzazione del porto mantenendo intatto l’aspetto paesaggistico. Per aver consentito ai diportisti di poter usufruire del porto dobbiamo ringraziare il comandante della Capitaneria, Davide Accetta, il dirigente dell’Arta Guido Virgilio e il Genio civile Opere pubbliche di Trapani che hanno permesso la riapertura del porticciolo. Non è un caso che la sua riapertura coincida con i festeggiamenti del nostro patrono: San Vito, protettore di quanti vanno per mare oltre che della città di Mazara del Vallo».

[fonte La Sicilia – F. Mezzapelle]

2 Comments on "Decisione dell’assessorato regionale al Territorio e Ambiente: riaprirà il porticciolo di San Vito"

  1. Sono curioso di vedere la serietà con la quale verranno portati avanti questi lavori.

  2. Decisione saggia, ma ora bisogna procedere allo sgombero e alla bonifica dello spiazzo di nord-est della Colmata B che ancora una volta è stato reso ricettacolo di cani ed altro. Ci si augura che l’architetto Guido Virgilio si adoperi per risolvere quest’altra faccenda che incombe su questo tratto del Demanio marittimo che attrae tanti visitatori (non pochi illustri), spesso non mazaresi

Leave a comment

Your email address will not be published.


*