Mazara del Vallo, il 3 dicembre la gara d’appalto per la realizzazione del centro di momentanea accoglienza immigrati

MAZARA DEL VALLO. “Mazara del Vallo si conferma capitale dell’accoglienza e della multiculturalità. In tempi rapidissimi abbiamo ottenuto dal Ministero dell’Interno l’assegnazione di 350 mila euro per la sistemazione del manufatto un tempo utilizzato come mattatoio comunale ed oggi in disuso. I nostri uffici hanno elaborato un progetto innovativo che è stato ritenuto meritevole di accoglimento ed oggi abbiamo avviato l’iter per la gara d’appalto”.

Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando che l’Ufficio comunale “Gare e Appalti” ha indetto per il prossimo 3 dicembre il pubblico incanto per i “Lavori di adeguamento e manutenzione dell’ex mattatoio comunale da destinare a centro di primo soccorso per cittadini extracomunitari sbarcati nel territorio comunale”.

La struttura sarà trasformata in centro di momentanea accoglienza per gli immigrati che, dopo i primi accertamenti sulla loro identità e le prime cure, saranno trasferiti in altro sito. E’ intendimento dell’Amministrazione Comunale, inoltre, utilizzare la struttura anche per iniziative culturali, artistiche e ospitalità momentanea di giovani.

L’immobile ubicato nella zona Affacciata, realizzato alla fine degli anni settanta, è stato abbandonato a seguito della decisione della chiusura del mattatoio, non più produttivo e molto costoso per la sua gestione. Il riattamento contribuirà al risanamento di un’area che si trasformata in simbolo di degrado e di abbandono.

I lavori sull’ex mattatoio consentiranno anche di liberare definitivamente i locali di S. Agostino che finora sono stati parzialmente utilizzati per una funzione impropria, stante che la stessa struttura non può ospitare più di 30 o 40 persone.

L’utilizzazione della nuova sede di momentanea accoglienza fuori dal centro della Città consentirà un migliore servizio per gli immigrati ed anche maggiore assistenza da parte degli operatori, assicurando alle forze di polizia di poter svolgere il proprio lavoro con maggiore serenità.

“Si tratta di una piccola grande cosa – dichiara il Sindaco – ma è un segnale straordinario che viene lanciato al mondo perché si faccia della cultura dell’accoglienza una pratica costante, civile ed in linea con le grandi tradizioni dei popoli mediterranei. Tutto è stato possibile – prosegue il Sindaco – anche e soprattutto alla collaborazione degli organi istituzionali preposti a tale servizio ed in particolare al Prefetto di Trapani dott.ssa Magno che sulla materia si è sempre dimostrata sensibile alle esigenze della nostra Città”.

 

[Ettore Bruno]

 

5 Comments on "Mazara del Vallo, il 3 dicembre la gara d’appalto per la realizzazione del centro di momentanea accoglienza immigrati"

  1. mariella bianco | 10 novembre 2012 at 14:31 |

    Quoto Valentina, tutte le volte che c’è un’iniziativa, piuttosto che entrare nel merito si parla sempre dell’illuminazione, delle buche e le fognature sotto casa, dimenticandosi che i gran parte del territorio è stato costruito abusivamente e i soldi per le infrastrutture non sono mai stati versati in maniera adeguata. Per quanto riguarda l’opera ho l’impressione che segua più i principi di sicurezza che di accoglienza di cui questa città si vanta come se fosse l’unica al mondo. Comunque meglio di niente.

  2. Valentina | 9 novembre 2012 at 16:46 |

    Scusate ma a volte non condivido i commenti del sig. Reina.
    Non è che il comune ogni volta che riceve un finanziamento lo può spendere per quello che vuole.
    Sono soldi destinati ad una determinata cosa e funzionano per competenze.
    Che manchino per altro va bene lamentarsi ma pensare che ognuno dei finanziamenti ne faccia quello che vuole significa non comprendere la parola “assegnazione”.

    Io comunque anche se non sono immigrata voto lo stesso.
    :-)
    Saluti

  3. nino fiorentino | 8 novembre 2012 at 08:14 |

    Era una struttura necessaria. Ben fatto. Spero solo che i locali di proprietà comunale che si andranno a liberare vengano destinati a sportelli di servizi per i cittadini, a cominciare da quelli appena soppressi ( agenzia delle entrate, catasto, ATO )

  4. Alle prossime elezioni comunali, spero che a votarvi saranno solo gli immigrati, visto che hanno un centro di primo soccorso, mentre i mazaresi attendono ancora l’area di emergenza e  l’inizio lavori dell’ospedale.   VERGOGNA Ai Mazaresi solo l’aumento dell’imu.

  5. Ottima idea,e’ una bella cosa,in attesa della sistemazione delle fognature in zona Makara e in altri quartieri,auguriamoci che non piova mai a dirotto per delle ore,altrimenti rischiamo di investire sulla nautica,vela o diporto!!!!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*