Il Movimento 5 Stelle Sicilia consegna la richiesta formale di rinuncia ai rimborsi elettorali all’Ars

PALERMO. È stata presentata stamattina per conoscenza all’Ufficio Protocollo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana il documento che e’ stato stilato ad indirizzo della Camera dei Deputati, con cui si attesta la rinuncia formale al ricevimento dei rimborsi elettorali da parte del Movimento 5 Stelle Sicilia. In sostanza con tale iniziativa il Movimento 5 Stelle rinuncia come ampiamente annunciato anche in campagna elettorale, alla cifra destinata ai partiti a titolo di rimborso conseguente la recente tornata elettorale per il rinnovo della Presidenza e l’Assemblea Regionale Siciliana. Il formale atto odierno, preceduto dal gesto simbolico della esposizione della gigantografia di un assegno recante una orientativa cifra di circa un milione di euro, rappresenta un passaggio obbligato, entro il quale qualsiasi partito o movimento avrebbe dovuto presentare tale richiesta (30 giorni dalla tornata elettorale), pena il dover obbligatoriamente percepire il rimborso elettorale.
L’iniziativa rende anche fede alla volonta’ referendaria dell’Aprile del 1993, in cui il 90,3% degli italiani si espresse a favore dell’abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti. Resta ancora da chiarire l’entita’ della cifra alla quale il Movimento rinuncia, che sara’ calcolata secondo le disposizioni di legge. “Stiamo dando un equivocabile segnale di cambiamento- ha dichiarato Il Capogruppo del Movimento 5 Stelle Sicilia Giancarlo Cancelleri – a prescindere dalla somma alla quale rinunciamo, la politica necessita di sole buone idee ed onestà per perseguirle”. La rinuncia al rimborso elettorale da parte del Movimento che ha fatto tra l’altro la maggiore affermazione in termini di percentuale, costituisce inoltre l’avvio di un percorso che vede il Movimento 5 Stelle orientato verso l’abolizione definitiva dei rimborsi elettorali.

[ufficio stampa]

6 Comments on "Il Movimento 5 Stelle Sicilia consegna la richiesta formale di rinuncia ai rimborsi elettorali all’Ars"

  1. nino fiorentino | 16 novembre 2012 at 09:03 |

    @fabio bono: non ‘restituiti’..al limite ‘non percepiti’…però riconosco che un bel gesto.

  2. @pino triglia. : 800.000 € di rimborso elettorale restituiti, per lei non deve fare notizia vero? siccome è all’ordine del giorno per cui….
    un movimento che ha come unico canale di comunicazione internet e non la vergogna dell’informazione italiana, se sfrutta queste occasioni per arrivare a più persone, che male fa?
    In campagna elettorale hanno speso solo 25.000 € e volevano rimborsargli circa 800.000 € questa è la vergogna della legge italiana, ecco poi come si spiegano i casi Fiorito Lusi e compagnia bella. Ai posteri l’ardua sentenza.

  3. nino fiorentino | 15 novembre 2012 at 11:27 |

    Quoto pino triglia.. bastava un comunicato al 30° giorno…inoltre, hanno pure sbagliato cifra..pare si trattasse di 800.000 euro, non di un 1 milione e 4..

  4. Premetto che alle Regionali ho votato Movimento 5 Stelle.
    Cari amici di M5S, vi siete presentati agli elettori come comuni cittadini e se tali volevate rimanere non c’era bisogno di fare questo teatro per rinunciare all’indennità…bastava dire…rinunciamo!!!…e come se non bastasse avete invitato i cittadini a seguire…seguire…seguire la simbolica consegna dell’assegno dei rimborsi elettorali in streaming su internet all’indirizzo http://www.m5s-siciliatour.it.- 
    P.S.: La normativa che regola i rimborsi elettorali è talmente chiara che non lascia spazio ai dubbi: 1°) I rimborsi elettorali non sono automatici, ma, hanno bisogno di una richiesta esplicita “entro il trentesimo giorno successivo alla data delle elezioni”.- 2°) Se non si fa la richiesta e sottolineo se non si fa la richiesta di rimborso elettorale, non si riceve nemmeno un euro, quindi, assolutamente inutile una lettera di rinuncia.- 3°) Per potere accedere ai finanziamenti secondo la legge 96/2012 si deve disporre di “un atto costitutivo e di uno statuto, redatti sotto forma di atto pubblico”.- Firmato anche una “Triglia coi baffi”, se è frettolosa può fare le Trigliette cieche!!!

  5. fatti e non paroleeeeeeeeeee

Leave a comment

Your email address will not be published.


*