14 Comments on "Proposte dei lettori per migliorare mazaraonline"

  1. ignaziobarbera | 2 dicembre 2012 at 13:52 |

    “Meno male che non cura le emorroidi! ”
    — Nel contesto la battuta è fantastica e mi ha fatto ridere digusto.

  2. Mariella Bianco | 2 dicembre 2012 at 10:46 |

    Caro Direttore
    Provo a dire la mia:
    1) molti temi interessanti finiscono presto fuori dalla homepage sia per un fatto cronologico sia perché lo spazio destinato ai temi caldi è condiviso con altri altrettanto interessanti, ma che non suscitano un dibattito. Per me gli argomenti  interessanti sono quelli che permettono di dare un contributo civico a migliorare la città. Mentre sono poco interessata a sapere che il consigliere Di Liberti ha scoperto di essersi pentito di appoggiare il Sindaco o che Pumilia continui a fare  maratone. Insomma è vero che si può recuperare qualsiasi pagina, ma è pur vero che una volta finito fuori dalla home queste pagine non ricevono più commenti e questo va a discapito dei dibatti spesso interessanti che non si possono esaurirsi certo in una settimana. Ci sono inoltre pagine che hanno avuto più di cento commenti che vengono dimenticate, ma gli argomenti rimangono aperti e non risolti (vedi il porto). Anche queste potrebbero essere richiamate con più facilità.
    2) Potrebbe in qualità di direttore invitare persone esperte mazaresi o meno ad esprimersi su determinati temi. Per esempio chiederei a Tusa di scrivere un pezzo sul Centro Storico di Mazara o pubblicare un’intervista al Prof. Alestra sul tema della sanità mazarese ecc.. Questi contributi non devono però andare all’ammasso, ma trovare uno spazio più rispettoso.
    3) MoL potrebbe farsi carico di diventare un archivio di documenti, un po’ come per le foto storiche, potrebbe avere disponibili progetti o documenti interessanti. Per esempio il tracciato del progetto definitivo della bretella Mazara Birgi oppure il progetto o l’autorizzazione ambientale della Mazara Torretta che ad oggi sono rarità.
    4) La fotografia. Spesso le foto sono banali e rimangono a lungo nel sito. Perché non collaborare con giovani appassionati mazaresi, disposti a farlo a titolo gratuito, che possono contribuire a migliorare l’immagine della testata? Sia ben chiaro che una bella foto non deve essere ridotta a miniatura
    5) Un altro consiglio che le posso dare è quello di cambiare la pagina di un dentista che utilizza  immagini orripilanti di interventi odontoiatrici per farsi pubblicità. Meno male che non cura le emorroidi!

    Un caro saluto

  3. locà agostino | 23 novembre 2012 at 21:16 |

    chiedo soltanto che vengano escusi i comportamenti volgari e che non
    venga impedito il civile dialogo fra tutte le ideologie politiche,
    anche a quelle extraparlamentari, perchè è giusto controbattere gli
    avversari politici, ma è anche giusto il rispetto alla persona ed alle
    idee, pur rimanendo il fatto che chi attualmente siede in parlamento
    sia di centro o di destra o di sinistra rappresenta un manipolo di
    malfattori che ha curato solo il proprio interesse e non quello dei
    cittadini, e da questo fascio d’erba non escudo nessuno

  4. Egregio Direttore,
    quello che  dice lei e’ verissimo ..ma proprio per questo la notizia fa scalpore. Un Sindaco che sollecitato  in buona o cattiva fede, non importa,  dal consigliere che  reagisce in quel modo ..non  puoi’  pensare che possa governare una città complessa come  MAzara…..Era la cosa che tutti avrebbero fatto al suo posto ,interpellare il responsabile dell’auto, il quale poteva anche smentire o accampare una scusa qualunque o semplicemente fare la cosa migliore che avrebbe  restituito al sindaco l’onore  perduto ed a lui la dignità di autista…CHIEDERE SCUSA….!!!!!!! E sarebbe finita li.,…

  5. mazaraonline.it | 23 novembre 2012 at 19:18 |

    @ Gianni Bruno
    la notizia è vecchia di una settimana partita su Facebook con un video sul gruppo mazaraonline ha fatto 46 commenti. Se devo essere sincero questa vicenda non mi convince e per questo motivo non l’ho pubblicata, la questione per quanto stia facendo il giro d’Italia è banalissima: la macchina nel posto riservato ai disabili non ce l’ha messa il sindaco ma l’autista, lui scende prima. Sarebbe bastato rispondere che avrebbe interessato l’autista per farla spostare e tutto sarebbe finito, ma al nostro sindaco piace esagerare ed ecco il patatrac. Ma per par condicio allora dovremmo mettere le immagini dei consiglieri che girano senza casco e senza cintura allacciata, che buttano la spazzatura fuori dagli orari consentiti etc etc…
    Proprio pochi minuti fa il collega Alessandro Accardo Palumbo mi ha chiesto se mi interessa il suo pezzo con relativa foto io vorrei portare la discussione su altri livelli che crocifiggere il sindaco per l’ennesima lite.

  6. @Gianni Bruno
    Alcuni giorni fa ho inviato il link di Repubblica nella sez. SOS Mazara.
    ….il nulla.
    Non fa notizia forse perchè il reo era già recidivo.

  7. Gianni Bruno | 23 novembre 2012 at 12:30 |

    Egr. Direttore, sono le 12,15 accendo la tv del mio ufficio e su la 7 è in onda il programma l’aria che tira, argomento: Il sindaco che parcheggia nell’aria riservata ai disabili, finisce la trasmissione mi collego su MOL e non vedo la notizia, è stata già ritenuta vecchia? mi scuso se mi è sfuggita ma se è stata tolta dico: non mi piace.

  8. Non sono d’accordo ..se uno vuole esprimere un pensiero lo esprima bello o brutto che sia ……mi piace non mi piace può gia’ farlo nel profilo facebook di MOL.

  9. riterrei utile la possibilità di poter modificare o anche cancellare il testo dopo l’invio, dato che succede di accorgersi di errori o dimenticanze dopo l’invio.

  10. Questo è un giornale on line il quale da a noi tutti la possibilità di esprimere il nostro parere liberamente e che in base al tono degli interventi successivi lascia subito intendere come la pensano gli altri a riguardo.
    Personalmente intervengo solo per dire la mia senza voler vedere “di nascosto” l’effetto che fa.
    Chi cerca proseliti o intende fondare una scuola di pensiero a mio avviso dovrebbe rivolgersi altrove,

  11. Trovo il suggerimento del Signor Ignazio Barbera interessante, ma per il “mi piace” o “non mi piace” nutro qualche piccola perplessità.- Cordialità Pino Triglia.

  12. Secondo me la proposta del “mi piace” non sarebbe una buona idea…questo non è né un blog, né un social network, ma un giornale online, in cui si da anche spazio ai commenti dei cittadini per incentivare l’informazione, e non la discussione…Non perdiamo di vista il ruolo del giornale, anche se online…!!

  13. nino fiorentino | 22 novembre 2012 at 12:42 |

    Sul ‘mi piace’ ‘non mi piace’ non sono d’accordo: per me é uno dei difetti di face-book, inducendo a risposte ‘di pancia’ non ponderate…e poi comporterebbe l’esigenza di un controllo per evitare click ripetuti dal medesimo utente.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*