9 Comments on "L’area di emergenza urgenza aprirà tra Natale e Capodanno, ma niente Utic."

  1. Questa foto è molto più eloquente di qualsiasi comunicato o conferenza stampa. Essa sembra avvalorare quell’ipotesi di un “scellerato accordo”, avanzata da tante persone, sulle sorti future del nostro ospedale preso precedentemente altrove. «Vedo molta strumentalizzazione e disinformazione attorno alla vicenda ospedale”. Ma perché il signor sindaco si è mai degnato di informare la cittadinanza sullo stato dell’arte della vicenda “ Area d’emergenga-Urgenza”? Egli ha rifiutato qualsiasi dialogo con i cittadini mazaresi che tanta fiducia avevano manifestato nei suoi confronti affidandogli il governo della città. In questa vicenda è stato sempre pubblicamente in SILENZIO, ha preferito dialogare solo con le cosiddette “istituzioni”, rifiutando il dialogo con i mazarasi trattati da “sudditi” e non da cittadini. Un tempo egli “litigava” con l’Assessore regionale alla Salute adesso le cose sono cambiate, tant’è che il suo portavoce a Mazara, è stato nominato Assessore nella Giunta mazarese. Cosa vuol dire “……non possiamo mantenere l’Utic perché commetteremmo un’infrazione di legge” perché questa vicenda ha tutti i crismi della legalità? Quale legge permette che una città di 50.000 abitanti + 10.000 extra comunitari e, spesso, terra d’approdo di immigrati irregolari che rischiano la vita nella traversata, resti senza adeguati presidi sanitari? Ed allora lasciateci l’ UTIC in modo che possiamo affrontare alla meno peggio questi anni d’attesa che il nostro “A.Ajello” venga ristrutturato,nella speranza che i nostri reparti ritornino al completo. Allego una foto di quei medici che, negli anni 70, fecero “Grande” il nostro ospedale, in ciò “collaborati” anche degli altri che vennero dopo di loro. (Pino Casano, Nino Adamo, Gaetano Giacalone, Gaspare Lupo, Peppe Alestra, Enzo Ingraldo, Benedetto Bianco, Gaspare Russo, Gaspare De Vita, Giovanni Marino.)
    Io, paziente mazarese, speriamo che me la cavo.

  2. Quoto Danilo Vellutato

  3. @Vita, gentilmente potresti rendere note a tutti le tue generalità così possiamo capire se parli con cognizione di causa o solamente per far uscire un pò di fiato (voglio essere educato…) dalla bocca!? Allo stato attuale mi fido solamente di quello che mi dice il dott. Alestra che, con 50 anni di esperienza di cui 27 da primario all’Abele Ajello, è l’unica voce credibile in città.
    P.S. Direttore, ti ricordo della tua promessa di non pubblicare commenti anonimi a cui mi sono associato tempo fa, perchè è l’unico modo possibile per far dire la verità alla gente…

  4. L’ex Sindaco Macaddino,parla bene,ma non riflette sul suo passato di Sindaco,prima di Cristaldi c’era lui….
    ebbene,mi domando cos’è che ha fatto lui per recuperare quel finanziamento indispensabile per salvare l’Abele Ajello viste le condizioni in cui versa da almeno 10 anni.

    La nuova area di emergenza anche senza il reparto di cardiologia,ha il potenziale per dare risposte concrete alle esigenze della popolazione per quanto riguarda l’urgenza emergenza sanitaria,purchè si attivi la guardia chirurgica h24 che per il momento non c’è,la sala operatoria c’è è fatta bene,la radiologia è un piccolo fiore all’occhiello con tac all’avanguardia e l’emergenza cardiologica con stabilizzazione anche dell’infartuato sarà garantita senza problemi.
    Molto ma molto più accogliente dell’attuale area di emergenza dell’Abele Ajello,molto più confortevole e comprensiva anche di tutti gli ambulatori che quotidianamente prestano le cure a tantissima gente,ortopedia con sala gessi,ginecologia,chirurgia,cardiologia,urologia,terapia del dolore,pneumologia e altri ancora….

  5. apprendo CON SGOMENTO che (non tanto i dirigenti Asp che nn son mazaresi) CHI CI AMMINISTRA E’ CONTENTO ED E’ D’ACCORDO CHE A MAZARA NON RIMANGA NESSUN POSTO DI DEGENZA! DI NESSUN TIPO!….nonostante la città si sia espressa sulla volontà di avere in loco chirurgo h24 (E NON REPERIBILE),  e di VOLERE CHE A MAZARA RIMANGA IL REPARTO DI CARDIOLOGIA (UTIC) CON POSTI DI DEGENZA!……QUESTA è LA VOLONTA’ DI CHI CI AMMINISTRA? E’ DI QUESTO CHE SONO CONTENTI?! ….MHA……..hanno problemi di “accreditamento”….bene rivedano tutto e facciano un DEA con 12 posti letto di degenza 4 UTIC e 8 di altre specializzazioni (4 pediatria e 4 medicina o di altro)….o DENOMININO LA STRUTTURA “OSPEDALE ABELE AJELLO PROVVISORIO!…..soldi pubblici spesi in una struttura di proprietà privata e il popolo non puo’ nemmeno decidere che servizi minimi avere!?…ma scherziamo? …………..IO PAGO LE TASSE E PRETENDO CHE SIA RISPETTATO IL MIO DIRITTO ALLA SALUTE!

  6. Volemose bene………………………………..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Ma che sto a preoccuparmi.
    Non mancano 7 giorni al 21.12.2012 ?……………..

    ……..azzen!!! e se poi non succede nulla?

    Che mi consigliate ?

  8. Ora sono più sereno. Avevo pensato che avevamo perso tutto e ci avevano preso per i fondelli ed invece il nostro sindaco dice “Ringrazio il dr. Fabrizio De Nicola ed il dr. Osvaldo Ernandez per la cortesia che hanno dimostrato con l’incontro di oggi in Comune”.

    Ma mi sorge un dubbio : ma l’inaugurazione dei locali non era stata già fatta il 30 di agosto alla presenza di Russo, ovvero 3 mesi e mezzo fa ? Forse avevo capito male io. 

  9. Tradotto in soldoni sono/siamo stati presi tutti per il culo.
    Personalmente il sottoscritto alle prime avvisaglie del IV infarto ingoierà 5 cardioaspirine e si farà portare a tutta velocità in auto privata all’emodinamica di Sciacca.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*