Comandare Mac e PC con i movimenti delle dita e delle mani

Il futuro è nelle interfacce gestuali, tecnologia sulla quale per prima ha puntato il settore videoludico, in primis con Nintendo, passando per il Kinect di Microsoft, fino ad arrivare alle console next gen ed il PlayStation 4 Eye, di cui tanto si parla in queste settimane.

Ma c’è chi ha pensato ad una differente applicazione di tale tecnologia, una start up californiana che, in collaborazione con Asus, ha dato vita ad un particolare dispositivo del quale abbiamo già parlato qualche tempo addietro, il quale consente di interagire in modo del tutto nuovo con il computer.

Leap Motion, questo il nome dell’innovativa periferica, è un sensore da collocare davanti allo schermo di un Mac o un PC in grado di interpretare i gesti delle dita e delle mani nello spazio interattivo 3D di 8 metri cubi, nel quale l’utente potrà interagire. La sua sensibilità è altissima, a detta degli sviluppatori centinaia di volte maggiore rispetto ad altri device touch-free, e riesce ad identificare movimenti anche impercettibili di un centesimo di millimetro.

Il campo di visualizzazione è di 150° e riesce a identificare movimenti fino a 290 fotogrammi al secondo, non solo i gesti di dita e delle mani, ma riconoscendo anche oggetti come una penna o una matita.

I possibili campi di utilizzo diventano quindi moltissimi: giochi, gestione sistema operativo, oltre che nel campo artistico o come tool in grado di interagire con software dedicati a professionisti. Funziona sui Mac con OS X oppure sui PC con Windows 7/8.

Con le vendite che partiranno da circa la metà del prossimo mese di Maggio, il prezzo del dispositivo è di 79.99$. Gli sviluppatori possono richiedere un kit di sviluppo per integrare la tecnologia in applicazioni dedicate.

 

 

 

 

 

 

 

 

1 Comment on "Comandare Mac e PC con i movimenti delle dita e delle mani"

  1. Il touch, così come i comandi alternativi li reputo poco più che trovate futuristiche che servono a strizzare l’occhio alla fantascienza.

    Device alla mano, i sistemi di controllo tradizionali ad oggi rimangono imbattuti per quanto concerne comodità e fruibilità.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*