Sanità. Nuovi sviluppi sull’ecografo obsoleto all’area di emergenza in via Livorno

MAZARA DEL VALLO. Emergono nuovi particolari attorno al caso sollevato, nei giorni scorsi, dalla nostra redazione, attorno alla presunta presenza, all’interno dell’area di emergenza-urgenza in via Livorno, a Mazara del Vallo, di un ecografo obsoleto. Un caso sollevato dopo che a un cittadino mazarese, che si è recato presso l’ambulatorio di radiologia per effettuare un’ecografia addominale inferiore, è stato consegnato un referto nel quale, oltre ovviamente ai risultati dell’esame, è scritto anche che l’esame è stato effettuato con un “ecografo obsoleto”. Una dicitura che ha lasciato basito il cittadino mazarese.
Ecco perché, ieri, abbiamo contattato l’ufficio stampa dell’azienda sanitaria provinciale di Trapani, al fine di avere conferme sulla presenza di un ecografo obsoleto all’interno di quell’area di emergenza che deve garantire il diritto alla salute di tutta la cittadinanza durante la chiusura dell’ospedale Abele Ajello per lavori di ristrutturazione. Ebbene, l’Asp non ha potuto fare altro che confermare alla nostra redazione che presso l’ambulatorio di radiologia è in funzione un ecografo obsoleto. O meglio, l’ufficio stampa dell’Asp ci ha confermato che è in funzione un macchinario che non è idoneo a effettuare determinati tipi di esami più approfonditi.
Allo stesso tempo, però, sempre l’ufficio stampa ci ha informato che già da qualche tempo è stata avanzata apposita richiesta per dotare l’ambulatorio di radiologia di un ecografo che sia in grado di effettuare anche esami più approfonditi. Nel frattempo, dunque, dovrebbe continuare a essere utilizzato quello che nel referto rilasciato dal medico di turno viene definito “ecografo obsoleto”. Certo, gli interrogativi e i dubbi che ci siamo posti nei giorni scorsi restano tutti. Ovvero, quanti esami sono stati effettuati con il macchinario in questione e se i risultati possano, in qualche modo, non essere attendibili e via dicendo. Interrogativi e dubbi leciti sui quali continueremo a cercare di fare chiarezza.
[fonte Televallo]

1 Comment on "Sanità. Nuovi sviluppi sull’ecografo obsoleto all’area di emergenza in via Livorno"

  1. E LA “STROZZATURA” DI UN SOLO MEDICO PER IL “triage” (clasificazione delle urgenze non l’avete notata ??? 2 ore di attesa solo per parlare con un medico ” PER DIRGLI MI SENTO MALE AL CUORE,a al cervello,AL FEGATO ETC.ETC.) uLTERIORE DOMANDA : e’ corretto dire che le analisi del sangue sono inviate a marsala e si rischia di aspettare l’ESITO ALMENO 4 ORE ?????? TROPPA INCAPACITA’ ORGANIZZATIVA POTREBBE COSTARE LA VITA A QUALCUNO , come l’infartuato di LUNEDI’ PRIMA SERATA !!!! e come il “blocco delle attività per ore” PERCHè I MEDICI ERANO IMPEGNATI SU DUE TUNISINI FERITI DA ” CAVALLERIA RUSTICANA “(SI SONO ACCOLTELLATI).

Leave a comment

Your email address will not be published.


*