Mazara calcio, lettera aperta dell’ex tecnico Iacono

MAZARA DEL VALLO. Ill.mo Signor Sindaco, Sig. Presidente del Mazara Calcio, cari amici sportivi, è con profondo rammarico che a distanza di circa due mesi torno a parlare del Mazara calcio; rammarico determinato dal riaprirsi di ferite non completamente guarite e dalle farneticanti dichiarazioni di un Presidente che, ahimè, si permette di continuare, nella sua arroganza e presunzione, a scaricare sugli altri le proprie responsabilità, sparando a zero su chiunque non si è calato alla sua logica perversa di “Salvatore della Patria, di abile ed insuperabile Manager e di inarrivabile competente di calcio”. Ho riletto da poco, per l’ennesima volta, la sua lettera aperta e giuro, non riesco ancora a capire con chi ce l’abbia, tant’ è che da uomo pubblico, ex allenatore e giocatore e non ultimo, tifoso innamorato della maglia canarina, ritengo sia venuto il momento di far sentire la mia voce e di chiarire al Signor Sindaco ed a tutti gli sportivi Mazaresi il senso della mia breve esperienza, ad inizio stagione, alla guida del Mazara.
Ritengo in premessa di dover ribadire che nella veste di Allenatore, mi sono assunto in pieno, come è mio solito, tutte le mie responsabilità, (E non solo!!!!!) dimettendomi dopo appena una giornata di Campionato, sia per problemi di salute che per consentire, ad un Presidente che già mi contestava tutto e che pretendeva di farmi la formazione, di poter continuare, a modo suo, nell’ assoluta e giusta autonomia di chi avrebbe dovuto garantire al mio amato Mazara le migliori fortune. Oggi si parla di preparazione sbagliata, …. Potremmo disquisire a lungo e comunque penso che nessuno possa togliermi la convinzione che il mio Mazara avrebbe oggi qualche punto in più!!!!!!!!
Non mi dilungo su questo, sarebbe sterile polemica e non è di questioni tecniche che voglio parlare! Ritorniamo alla lettera; do atto al presidente, non di avere salvato, ma di avere in maniera consistente contribuito, lo scorso anno, alla salvezza del Mazara, coadiuvato da un allenatore ed un Ds che hanno fatto un ottimo lavoro, da un’ Amministrazione comunale che ha fatto la sua parte e da una dirigenza, composta da persone serie e competenti che non avendo più risorse economiche alle quali attingere, gli ha praticamente regalato, nel Dicembre scorso, una società come il Mazara, senza debiti, con sei sette giocatori pagati fino alla fine del Campionato e con altri locali nella rosa a costo zero. Il prezzo da pagare: il semplice impegno ad azzerare, nel tempo, il debito della Società nei confronti dell’ erario (appena trentamila euro circa) in comode rate da millecinquecento euro. Risultato: ad oggi, dalle mie notizie, rate pagate ZERO!!!!!!!
Andiamo a quest’ anno; è giusto che tutti sappiano come sono andate le cose. Ha finito lo scorso campionato da salvatore della Patria e quindi sa di dover fare, necessariamente, la squadra per vincere; c’è un piccolo problema: Ci vogliono i soldi!!!! … vediamo cosa c’è da fare ??? Il Signor Sindaco si è impegnato a sostenere la squadra, gli incassi, qualche piccolo sponsor locale e poi ??? Qualche imprenditore, contattato dallo stesso Presidente, gli suggerisce che c’è la soluzione e si chiama Iacono; fa l’ allenatore, è animato da spirito di rivalsa, ama il Mazara, ha tanti amici, fa politica e viste le imminenti elezioni potrebbe pure averne un ritorno di immagine ….
Se accetta i soldi li trova lui !!! Ci incontriamo, ci crediate o no, esclusivamente per spirito di rivalsa (mi brucia ancora il fallimento di tre anni fa) e per amore del Mazara accetto ….. il mio ingaggio: zero euro ed in più, con grande entusiasmo mi do da fare per risolvere mille problemi, mi occupo perfino della logistica, procuro al presidente sponsorizzazioni per 12.000/00 (Dodicimila) euro con i quali si provvede all’ iscrizione della squadra, organizzo una riunione con un gruppo di imprenditori ai quali il Presidente ritiene giusto notificare immediatamente quale sarebbe stato il loro ruolo : dovevano “semplicemente” mettere i soldi e portarli a lui!!!!! E’ chiaro …. Sono scappati tutti!!!!! La squadra,……. si ho dato indicazioni, ma tutti i giocatori sono stati presi e scelti dal Presidente, alcuni con accordi economici, per me, esagerati !!!! Oggi cerca qualcuno a cui dare la colpa !!!!! Vediamo un po’ !!!! Allora: è diventato proprietario del Mazara a costo zero … continuiamo …. Quest’ anno io gli ho procurato sponsor per 12.000/ 00 euro, altri due o tre mila euro sono venuti da altri piccoli sponsor o da qualche dirigente; mi risulta che ha già usufruito di circa 6.000/00 euro di sponsor di generi alimentari per il vitto della squadra e che facendo fede sull’ impegno del Signor Sindaco non ha pagato i circa 3.000/00 euro ad oggi dovuti per l’ utilizzo del Nino Vaccara … e siamo già a quasi 25.000/00 euro ai quali vorrei aggiungere i sette/ottomila mila euro d’ incassi già fatti …. E siamo quasi a 35.000/00 euro!!!!!!!!!!! Il Signor Sindaco, pur con le giuste e dovute, a questo punto, riserve le ha ribadito l’ impegno dell’ Amministrazione comunale; ……. i suoi dirigenti lo hanno abbandonato??? Bho!!!! Mi risulta che ha dei dirigenti che le pagano tutte le spese per il settore giovanile, che c’è chi le fa il Ds gratis, chi il segretario gratis, chi il contabile gratis, chi le mette a disposizione l’ auto per le trasferte, chi le procura la frutta, chi la carne,chi il pane, chi le crostate etc… etc …. !!! E chi, come il Sig Bica, che domenicalmente si reca al botteghino ad acquistare, come è giusto che sia, i biglietti per fare entrare allo stadio qualche suo amico e le lascia fare il Presidente senza mai reclamare per il mancato rispetto dei patti !!!!!! Quindi Presidente, mi permetto di chiederle, dopo aver riletto la sua lettera … Con chi ce l’ ha????????? Vuole andare via perché è stato abbandonato da tutti o perché non è in grado di rispettare gli impegni presi per finire il campionato??? Pensa che se questi dirigenti che la sostengono avessero diversa capacità economica sarebbero venuti, lo scorso anno, a cercarla???? Pensa che se allo stadio si incassassero 10.000/00 euro a partita, ci sarebbe stato bisogno di lei??? E allora …….. con chi ce l’ ha? Forse, credendosi il Messia, pensava di trovare a Mazara gente ansiosa di farle amministrare gratuitamente o, perché no ….pagandola, la propria squadra del cuore ?? Presidente, nella certezza che nessuno lo ha obbligato o lo obbliga a stare a Mazara, nella ulteriore certezza che nessuna delle sue scelte è stata da lei subita, mi permetto di darle un consiglio ….: Si assuma le sue responsabilità, se vuole e se è un suo piacere continui a fare calcio a Mazara nella piena consapevolezza di ciò che comporta la sua scelta, in caso contrario, la prego, non faccia ulteriori danni e torni nella sua amata Castellamare.

In bocca al lupo e forza Mazara!!!!!!

Giovanni Iacono

 

[fonte Televallo]

Be the first to comment on "Mazara calcio, lettera aperta dell’ex tecnico Iacono"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*