Mazara, approvato il bilancio 2013

Ridotta del 12% la tariffa d’igiene ambientale sulle utenze domestiche. A causa dei tagli statali, necessari aumenti di Imu e canoni idrici che restano comunque al di sotto degli altri comuni

MAZARA DEL VALLO. “Per il quarto anno consecutivo il nostro Comune si accinge a rispettare il patto di stabilità interno, mantenendo i conti in ordine. Si evita in tal modo lo sforamento che creerebbe danni ingenti in termini di sanzioni, di impossibilità ad effettuare gli investimenti e di mantenimento del personale a tempo determinato”.

Lo ha dichiarato il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, al termine della riunione di Giunta che ha approvato il bilancio previsionale 2013. La manovra complessiva ammonta a 186 milioni 377 mila 135 euro.

“La manovra che abbiamo elaborato – dichiara l’Assessore comunale al Bilancio Vito Billardello – ha tenuto conto del grave momento economico congiunturale, tutelando le fasce sociali meno abbienti. Per quanto riguarda la Tariffa d’igiene ambientale, ad esempio, grazie ad un allargamento della base imponibile le famiglie godranno nel 2013 di una riduzione della tariffa d’igiene ambientale ad uso domestico di circa il 12% rispetto al 2012. Per quanto riguarda la maggiorazione dell’Imu per gli altri immobili, che passa al 10,1 per mille (escluse in ogni caso le prime case) è stata necessaria per garantire gli equilibri di bilancio. Va sottolineato che nonostante l’aumento siamo ancora al di sotto di altri importanti comuni limitrofi. Per quanto riguarda i canoni idrici – sottolinea Billardello – erano fermi al 1995 quando era in vigore ancora la lira ed il costo della vita e dei servizi era di gran lunga inferiore. Pertanto li abbiamo adeguati, ma nonostante l’aumento, il costo del canone idrico per ogni metro cubo d’acqua è ancora inferiore rispetto a quello applicato dalla maggior parte dei comuni. Per effetto delle diverse manovre finanziarie statali dell’ultimo biennio – prosegue Billardello – le risorse economiche assegnate ai comuni nell’anno 2013, a titolo di trasferimenti erariali, hanno subito una forte contrazione, da ultimo per il nostro comune il taglio di oltre un milione e cinquecentomila euro per effetto della spending rewiew 2013 e del differenziale negativo del fondo di solidarietà. I trasferimenti regionali sono rimasti pressoché invariati ad eccezione dei trasferimenti per le attivazioni delle misure di fuoriuscita dei lavoratori socialmente utili che prevedono minori assegnazioni per oltre 500 mila euro. Abbiamo inoltre subito un aumento delle spese obbligatorie relative alle rete per ricoveri imposti dall’autorità giudiziaria. Abbiamo di contro operato – prosegue Billardello – una politica di tagli alla spesa pubblica con risparmi sui canoni di locazione e sono inoltre diminuite di circa 500 mila euro le spese del personale. Abbiamo inoltre aumentato l’efficienza e l’economicità di alcuni servizi, come quello dei trasporti e realizzato corposi investimenti, alcuni dei quali già concretizzati, altri in fase di realizzazione. Il nostro Comune, inoltre, come tutte le famiglie e le imprese, ha subìto l’aumento dei costi dell’energia e dei servizi. L’imminente attivazione del depuratore comunale ci ha inoltre costretto ad assumere costi di custodia per evitare che accadesse ciò che è accaduto in passato con milioni di euro andati in fumo per negligenza. In questo quadro generale – conclude Billardello – riteniamo di avere fatto il massimo mantenendo i conti in ordine ed in linea con il rispetto del patto di stabilità che è fondamentale per proseguire gli investimenti e migliorare l’efficienza dei servizi, che soprattutto per le fasce sociali meno abbienti potranno essere intensificati nel 2014 grazie ai fondi Pac ed ai fondi previsti dai piani di zona”.

Il Sindaco Cristaldi conclude con una battuta: “Bisogna anche tenere conto del forte aumento di servizi che la nostra Città ha assicurato negli anni e che intende incrementare. Naturalmente il denaro non può essere raccolto tra gli alberi della Città”

I dettagli sullo schema di bilancio, che è stato trasmesso al collegio dei revisori ed al consiglio comunale per la definitiva approvazione, sono consultabili all’albo pretorio online del portale istituzionale www.comune.mazaradelvallo.tp.it
[E. Bruno]

1 Comment on "Mazara, approvato il bilancio 2013"

  1. Bisogna vedere se corrisponde al vero.ci vorrebbore in documenti alla mano.poi per quando riguarda la riduzione,mi sembra una bufala.perche’ non dice il nostro sindaco che ha aumentato sia l’acqua che l’imu?.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*