Mazara, la Democrazia “costerà” oltre 900 mila euro per il 2014

MAZARA DEL VALLO. Tra indennità di funzione da corrispondere a sindaco, vicesindaco, assessori e presidente del consiglio e gettoni di presenza da corrispondere ai consiglieri comunali, il comune di Mazara del Vallo potrebbe arrivare a spendere, nel 2014, oltre 900 mila euro. Per la precisione: 928.424 euro. A tanto ammonta, per così dire, il “costo” della democrazia nella città del Satiro. Lo si evince dalla delibera firmata, due settimane addietro, dal direttore generale di Palazzo dei Carmelitani, Antonella Marascia, con la quale è stata impegnata, in pratica, la somma da inserire nel redigendo bilancio di previsione per l’anno in corso. Ma come si arriva a questa cifra? Innanzitutto, prendendo come base l’indennità prevista per il primo cittadino, che ammonta a 4.817,45 euro mensili, ovviamente lordi. Fino al 2011 tale indennità era il 30% in meno, poiché era stata decurtata a causa del mancato rispetto del patto di stabilità. A partire dal 1° gennaio 2012, invece, l’importo è stato adeguato, così come deciso dalla giunta comunale guidata dal sindaco Nicola Cristaldi a seguito del rispetto del patto di stabilità. Una decisione che ha provocato, a cascata, l’adeguamento di tutte le altre indennità e dei gettoni di presenza. Così, dal 2012 al vicesindaco spetta un’indennità pari a 3.613,10 euro, mentre agli assessori e al presidente del consiglio spetta un’indennità pari a 3.131,35 euro. Tutti importi, va ricordato, lordi. Per quanto riguarda il consiglio comunale, invece, ogni consigliere ha diritto a un gettone di presenza pari a 92,60 euro, sia per ogni seduta di consiglio che per ogni seduta di commissione. In ogni caso, l’importo massimo erogabile a ciascun consigliere è pari a 1.445,24 euro mensili, cioè il 30% dell’indennità spettante al sindaco. Anche in questo caso, ovviamente, si parla di importi lordi. In questo modo, dunque, si arriva all’importo complessivo di oltre 900 mila euro all’anno, “grazie” anche al fatto che nel 2013 Palazzo dei Carmelitani ha nuovamente rispettato il patto di stabilità.

[fonte Televallo]

2 Comments on "Mazara, la Democrazia “costerà” oltre 900 mila euro per il 2014"

  1. Alberto Gancitano | 28 marzo 2014 at 07:38 |

    Fratello Garibaldi che hai fatto.

  2. Grazie direttore per la democratica notizia pubblicata

Leave a comment

Your email address will not be published.


*