Mazara, invito al rispetto degli orari di conferimento rifiuti

MAZARA DEL VALLO. L’amministrazione comunale di Mazara del Vallo rivolge un ulteriore invito alla cittadinanza, a turisti e visitatori che in questo particolare periodo dell’anno popolano Mazara, a rispettare rigorosamente gli orari di conferimento dei rifiuti:

nei cassonetti stradali il conferimento è consentito esclusivamente dalle ore 20:00 alle ore 08:00 del giorno successivo

per le frazioni della Raccolta Differenziata “porta a porta” nelle zone ove questa è praticata: dalle ore 23:00 alle ore 01:00

è assolutamente vietato posizionare rifiuti davanti le abitazioni all’interno di sacchetti penzolanti da finestre e/o balconi attaccati a ganci di qualsiasi genere.

Nel caso di trasgressioni previste sanzioni da un minimo di 25 ad un massimo di 155 euro.

L’amministrazione comunale ricorda che è attivo il Servizio Ingombranti (per il ritiro a domicilio di rifiuti ingombranti, elettrodomestici, ecc.) che può essere richiesto sia via mail all’indirizzo ingombrantimazara@gmail.com ovvero telefonicamente al numero 331-6536781, dal lunedì al sabato, dalle ore 08:00 alle ore 12:00.

Gli operatori del servizio risponderanno concordando il giorno e l’ora del ritiro. Il Servizio è GRATUITO.

E’ possibile conferire le frazioni della Raccolta Differenziata presso il Centro comunale di raccolta di Mazara del Vallo sito nella Via Marsala angolo via Biagio Pace (di fronte LIDL) dal lunedì al sabato dalle ore 08:00 alle ore 12:00.
ufficio stampa

5 Comments on "Mazara, invito al rispetto degli orari di conferimento rifiuti"

  1. Signora Giacalone  che Mazara sia sporca non c’e’ bisogno che lo dicano i cremonesi che vivono in una delle citta’ piu’ inquinate d’Italia… basta la sua parola.

  2. Io continuo a vedere sacchetti davanti le porte e sacchetti che penzolano dai balconi (ieri pomeriggio) e non credo che vengano applicate le sanzioni previste, perché altrimenti non penso proprio che la gente continuerebbe a trasgredire. CHI CONTROLLA? NESSUNO. Questa è una città sporca e purtroppo me lo devo sentir dire anche da amici di Cremona. Che vergogna!

  3. nino fiorentino | 20 agosto 2014 at 21:22 |

    Dissento. Il cittadino deve essere adeguatamente informato. Si scriva il tutto sui cassonetti, incluso il numero del servizio ritiro rifiuti ingombranti

  4. Con persone educate non ci sarebbe bisogno di fare inviti, ne comunicazioni scritte!

  5. mariella bianco | 19 agosto 2014 at 16:16 |

    Si continua a vedere gente che fa finta di niente. Non mi risulta che l’invito sia arrivato a casa dei cittadini. Sarebbe stato meglio applicare dei cartelli in corrispondenza dei punti di raccolta (cassonetti fetidi) con indicazione degli orari e richiami ad ordinanze ed eventualmente l’importo delle sanzioni.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*