Mazara. Blocco del servizio di raccolta dei rifiuti. Forse domani si riprenderà

MAZARA DEL VALLO. Oggi, nonostante non fosse stato proclamato alcuno scioprero, i dipendenti della Belice Ambiente non hanno provveduto a raccogliere i rifiuti con la conseguenza che i cassonetti sono stracolmi e ci sono rifiuti anche a terra in tutta la città. Motivo della mancata raccolta sarebbero i mezzi della società che verserebbero in uno stato igienico sanitario insostenibile, con parecchie perdite di olio e percolato con il conseguente rischio per la sicurezza del personale. I lavoratori impegnati sui mezzi, con una nota inviata alla Procura della Repubblica di Trapani, di Sciacca e Marsala, all’Asp Trapani, alle forze dell’ordine ed ai sindaci degli 11 Comuni soci della Belice Ambiente, hanno segnalato la violazione del dgls 81/2008 relativo alle norme per la tutela sul posto di lavoro. La nota è stata inviata attraverso le strutture sindacali della Uil Trasporti ed Usli Trasporti e Sevizi. I lavoratori, fino a ieri, lamentavano la mancata retribuzione della mensilità di agosto ma, da informazioni assunte, oggi alcuni dipendenti avrebbero già percepito il dovuto e i restanti si vedranno accreditate le somme entro domani, infatti, il Commissario Straordinario, d.ssa Silvia Coscienza, avrebbe effettuato i mandati di pagamento un paio di giorni fa. Secondo alcuni, è probabile che domani riprenderà la raccolta ed allora ci chiediamo, la Belice Ambiente, in 24 ore avrà pulito e reso idonei i mezzi?. In redazione abbiamo già ricevuto diverse lamentele da parte dei cittadini che si augurano una celere risoluzione del problema. Intanto la Regione ha annunciato che vi sarà una proroga della gestione affidata ai commissari straordinari fino al 31 dicembre 2014, per tutti gli Ato siciliani che gestiscono in House il servizio.

[fonte tele8]

2 Comments on "Mazara. Blocco del servizio di raccolta dei rifiuti. Forse domani si riprenderà"

  1. appello per il sindaco. Iniziare subito  la raccolta delle lastre di amianto sparse in tutto il territorio, spesso sono a pezzi attorno ai cassonetti. Iniziare prima delle piogge per evitare che le polveri di amianto vado a finire nei terreni e quindi con il tempo nelle falde. Già Mazara è famosa negli ospedali per l’alta incidenza di tumori, vogliamo iniziare a fare prevenzione? Collaboriamo tutti. Indicare ai cittadini dei punti di raccolta dell’amianto per evitare questo scempio del territorio

  2. GLI AUTISTI HANNO RAGIONE I MEZZI DEBBONO ESSERE IN REGOLA,IN MEZZO ALLA STRADA SI VEDONO STRISCE DI PERCOLATO CHE VIENE LO SCHIFO.DISPIACE CHE SPECIALMENTE AL CENTRO STORICO DOVE IN QUESTO PERIODO PASSANO TANTI TURISTI DEBBONO VEDERE QUESTA SITUAZIONE.COMUNQUE IL SINDACO ERA ARRIVATO E SPERO CHE CONTUINUI AD AVERE FATTO I COMPLIMENTI PER IL CENTRO STORICO PULITO,ANCHE PERCHè IO ESSENDO VOLONTARIO A SAN FRANCESCO LI SENTO PARLARE E QUANDO SEMBRA CHE LE MATTONELLE O LE QUARTARE COME DICONO,PIACCIONO TANTO AI TURISTI.BISOGNA FARE SOLTANTO E PREGO IL SINDACO E LE FORZE DELL’ORDINE DI METTERE UN SERVIZIO DI VIGILANZA AL CENTRO STORICO,OGNI GIORNO RUBANO COLLANE BRACCIALI ECC.ECC.E’ UNA VERGOGNA.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*