Mazara. Lavori di pulizia e arredo da parte del gruppo Attila

MAZARA DEL VALLO. “Prosegue senza sosta l’operazione ‘Attila’, l’azione di bonifica, pulizia e decoro di intere aree del nostro territorio. Sono centinaia gli interventi che abbiamo portato avanti in questi mesi e che proseguono con intensità. A questi interventi, negli ultimi giorni, abbiamo integrato il servizio di piantumazione di piante fiorite e stelle di Natale nell’intero territorio della nostra Città. Il gruppo ‘Attila’ si sta prodigando in maniera esemplare espletando un egregio lavoro in tutto il territorio. Le periferie sono più accoglienti e pulite e il Centro cittadino è un vero e proprio salotto”.

Lo ha detto il Sindaco della Città, on Nicola Cristaldi, nel corso di un sopralluogo in piazza Iman Al Mazari, dove stamani uomini e mezzi comunali del gruppo Attila hanno provveduto ad effettuare lavori di scerbatura e piantumazione di piante.

I lavori del gruppo ‘Attila’, coordinati dal tecnico comunale Girolamo Sala, sono stati eseguiti stamani anche nell’area prospiciente la Capitaneria di Porto, in Via Mario Fani, all’interno del Rifugio Sanitario e del Civic Center, mentre nei giorni scorsi si è provveduto ad effettuare lavori a Mazara2, a Borgata Costiera, al Villaggio Pescatori e in altri quartieri cittadini

Gli interventi di bonifica, decoro e pulizia proseguiranno anche nei prossimi giorni.

comunicato stampa

 

2 Comments on "Mazara. Lavori di pulizia e arredo da parte del gruppo Attila"

  1. Nino Fiorentino | 4 gennaio 2017 at 00:22 |

    Puoi dispiegare quanti operai vuoi, ma se si sbaglia ( è proprio il caso di dirlo!) alla radice, poi è difficile rimediare. É il solito vizio atavico cittadino di fare le cose come vengono. Bbonu é bbonu é. Il prossimo problema sarà a lungomare San Vito che scoppierà sotto le radici dei ficus australiani. Tempo 10 anni massimo. Ma dico io, che ci voleva a piantarli lato mare, dive avrebbero contribuito a frenare l’erosione? Lato strada era meglio metterci le palme. Non il contrario. Che ci voleva?

  2. c’è qualche addetto del comune che si può occupare delle radici degli alberi che sbucano sull’asfalto del prolungamento della Via Emanuele Sansone, dove c’è lo spartitraffico.
    L’asfalto è veramente pericoloso e oltre ai ragazzi con le motociclette scooter etc. ci passano pure le ambulanze a grande velocità.
    Questo gruppo Attila a detta del sindaco è superattivo, ma l’ordinaria potatura degli alberi sui marciapiede , il minimo per raggiungere la decenza( Via Madonna del Paradiso, Via Mattarella, Via Vittorio Veneto spartitraffico di fronte l’ex carcere, le palme davanti la villa comunale, le siepi della villa Garibaldi e della Villa vicino l’Arco Normanno) chi lo deve fare?
    Il vice sindaco Bonanno in una intervista ha detto che il comune ha più di 100 operai e pochi tecnici.
    Dove li ha messi ????

Leave a comment

Your email address will not be published.


*