Marsala. Conclusione prima campagna di scavo al Parco archeologico di Lilibeo.

ARCHEOLOGIA. Giovedì 2 febbraio si concluderà la prima campagna di scavo del Project Lilybee nel Parco archeologico di Lilibeo, condotta dall’Università di Ginevra nell’ambito di una proficua collaborazione tra il Polo Regionale di Trapani e Marsala, diretto dall’arch. Luigi Biondo e il prestigioso Istituto universitario, rappresentato dal Direttore del Departement des Sciences de l’Antiquite, prof. Philippe Collombert.
Durante questa campagna di scavo, diretta dal prof. Lorenz Baumer e dalla dott.ssa Alessia Mistretta dell’Unite d’Archeologie Classique, nel settore compreso tra la Plateia Aelia (c.d. Decumano Massimo) e l’Insula I (casa romana con mosaici) e stata scoperta un’area di rilevante interesse per la ricostruzione dell’antica città di Lilibeo.
Al fine di far conoscere i primi risultati delle ricerche effettuate in regime di Convenzione tra il Museo e l’Universita con il sostegno della Fondation Schmidheiny di Ginevra, sono state programmate diverse iniziative.
Venerdì 27 e sabato 28 gennaio, dalle ore 10.00 alle 13.00, si svolgeranno le visite a cantiere aperto degli scavi, in collaborazione con gli studenti dell’I.S. “Giovanni XXIII-Cosentino” Liceo Classico di Marsala nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro. L’ingresso da Piazza della Vittoria sara gratuito.
Mercoledì 1 febbraio, alle ore 17.00, presso il Convento del Carmine, avrà luogo la Conferenza di presentazione del Projet Lilybee dal titolo Risultati della prima campagna di scavo. Dopo l’introduzione e i saluti istituzionali, relazioneranno la dott.ssa Alessia Mistretta, coordinatrice sul campo delle ricerche archeologiche, e la dott.ssa Maria Grazia Griffo, archeologa di questo Museo. La manifestazione, promossa dal Museo Lilibeo, si svolgerà con il patrocinio del Comune di Marsala e della Soprintendenza di Trapani ed il contributo dell’Associazione “Amici del Parco archeologico di Marsala”.

Si ringrazia il Sindaco di Marsala, dott. Alberto Di Girolamo, per l’importante sostegno dato per l’organizzazione dei lavori sia mediante la pulizia preventiva dell’area, sia per l’apporto dei migranti del Centro SPRAR (Consorzio Solidalia) che hanno avuto l’opportunità di integrarsi con l’equipe di scavo, composta da giovani provenienti da diversi Paesi.
Le ricerche continueranno e si amplieranno nel prossimo mese di luglio.

F.to Il Dirigente Responsabile del Museo
(Dott.ssa Anna Maria Parrinello)
F.to Il Direttore del Polo
(Arch. Luigi Biondo)