Trapani. “Giovani Autori del Territorio”: una proposta di inclusione sociale e di promozione territoriale

ARTE. ”Taste our culture, Feed your soul”: letteralmente ”degusta la nostra cultura, nutri la tua anima”
E proprio questo lo spirito del progetto GAT – Giovani Autori del Territorio, che apre una finestra culturale al mondo dei giovani, coinvolgendoli nel mondo dell’arte, della cultura e dell’accoglienza turistica, stimolandone competenze e professionalità. Una proposta di inclusione sociale e di promozione territoriale che vede come protagonisti giovani talenti del territorio ed artisti di tutto il mondo.
L’idea progettuale, nasce nel 2014 e venne proposta al Dipartimento della Gioventù che fa capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’associazione ”Strada del Vino Erice D.O.C.” coordinata da Vincenzo Fazio, in partenariato con l’ente ecclesiastico ”Di Art San Rocco” coordinato e diretto da Don Liborio Palmeri. Teatro, ma sarebbe meglio dire ”museo” di queste interessanti iniziative e il Complesso San Rocco, oggi Museo d’arte contemporanea, con sede nel cuore della città di Trapani, che ha avviato già da alcuni anni un percorso di recupero e di riqualificazione culturale, divenendo sempre di più un polo di aggregazione per giovani artisti, avendo ospitato in questi ultimi anni mostre ed eventi culturali di rilievo internazionale.
L’iniziativa che prenderà vita il prossimo 25 Febbraio, si aprirà con l’inaugurazione della prima mostra, dal titolo ”Il privilegio del fulmine – natura preziosa”, di Francesco Arecco, artista italiano che opera nel Nord Italia. A seguire un ciclo di mostre dal titolo ”Poema” in cui e messa in rilievo la centralità dell’artista demiurgo, della sua capacita appunto ”poietica” di fare e di inventare, ovvero di un fare visto come progettazione poetica.
Contemporaneamente alla proposta artistica, il progetto GAT offrirà alla Città ed al territorio un ventaglio di iniziative che riguardano il mondo della cultura, della natura e dell’enogastronomia.
In contemporanea alle mostre si terranno incontri laboratoriali con i giovani delle scuole e delle associazioni culturali, sara possibile prenotare la visita al Museo, l’attività di laboratorio artistico attinente la fascia di età del target group e prenotare il workshop con l’artista, al fine di stimolare giovani talenti con il trasferimento delle buone prassi e delle della passione per l’arte.
Il complesso museale, per l’intera stagione offrirà inoltre ai visitatori l’opportunità di conoscere attraverso la presentazione di itinerari creati ad hoc i percorsi tematici di eccellenza del territorio trapanese, sia in ambito artistico-culturale, sia naturalistico che enogastronomico, come visite ed esperienze assolutamente da non perdere.
I visitatori potranno usufruire delle sale del museo San Rocco, allestite anche per l’accoglienza dei turisti, che attraverso video proiezioni tematiche, potranno scegliere un percorso immersivo multimediale di visita del territorio con la qualificata assistenza di giovani promoter; all’ultimo piano del Museo verranno allestiti un salotto letterario ed una sala degustazione delle eccellenze dell’Erice DOC, al cui interno i visitatori potranno sostare e godere della permanenza al San Rocco, per un loro arricchimento culturale e di benessere spirituale.
L’obiettivo del progetto GAT e quella di valorizzare le risorse giovani del territorio trapanese, sia dando spazio alla crescita di talenti artistici che saranno i beneficiari diretti di questa esperienza, ma anche ai giovani promoter culturali, che accoglieranno i flussi turistici al museo San Rocco con strumenti di comunicazione innovativa da loro stessi progettati e creati, in modo da valorizzare e specializzare le loro professionalità. Il progetto Giovani Autori del Territorio, innalzerà il valore dell’offerta culturale e turistica della destinazione Trapani in termini internazionali.

Verdiana Giacalone