Trapani. Presentazione catalogo “Carla Accardi nelle Collezioni Trapanesi”

ARTE. “Carla Accardi nelle collezioni trapanesi” è il titolo del catalogo dedicato alla pittrice trapanese di fama internazionale che sarà presentato giovedì 16 febbraio alle ore 17.00 nella Sala Laurentina, in via Generale Domenico Giglio, vicino la Cattedrale San Lorenzo. Interverrà il critico d’arte palermitano Aldo Gerbino. L’opera, pubblicata in 300 esemplari, per i tipi della “Margana Editrice” è stata voluta e patrocinata dalla sezione di Trapani della FIDAPA, presieduta dalla dottoressa Agostina Barraco.

“Carla Accardi nelle collezioni trapanesi” documenta la mostra dello stesso titolo che si è tenuta a Palazzo Milo, in via Garibaldi, sede della Soprintendenza ai Beni culturali ed ambientali di Trapani dall’11 al 13 maggio 2016, per le cure della professoressa Anna Maria Precopi Lombardo, direttrice del Museo diocesano ed autrice di accurati studi sulle arti e l’artigianato artistico del Trapanese, pubblicati nel corso degli ultimi decenni.

Il catalogo, introdotto dagli scritti della dottoressa Barraco e della professoressa Precopi Lombardo, presenta le diciassette opere in mostra corredate da documentate schede di accompagnamento, dovute ad Eleonora Tardia, storico dell’arte e a Carla Ricevuto, critico d’arte, le quali hanno condotto una approfondita ricerca su Carla Accardi (1924-2014) prima e dopo il suo trasferimento a Roma nel 1946.

Le opere, scoperte nelle collezioni dei suoi amici trapanesi, sono per lo più inedite, soprattutto gli affettuosi ritratti degli Anni Quaranta ed i “graziosi omaggi” che l’artista faceva loro, durante le sue vacanze estive in città, fino agli Anni Ottanta. Ma anche lavori più importanti acquistati presso il suo studio romano.

Il lungo percorso artistico di Carla Accardi è stato oggetto di una giornata di studi ad inaugurazione della mostra. Il catalogo documenta anche gli atti del convegno con saggi del professore Peppe Occhipinti, cronista d’arte e pittore, sui rapporti della Accardi con la sua città d’origine, sull’artista e sulla donna, di Eleonora Tardia sulle opere degli Anni Quaranta e di Carla Ricevuto sulla carriera internazionale della maestra dell’astrazione italiana. I tre saggi sono illustrati dalle riproduzioni di altre diciassette opere accardiane presenti nelle collezioni pubbliche e private trapanesi, non esposte in mostra.

Il catalogo “Carla Accardi nelle collezioni trapanesi”, 64 pagine di grande formato, senza prezzo imposto, non sarà in vendita nelle librerie ma avrà una circolazione solo privata.

comunicato stampa