Al comune di Mazara il premio “persona e comunità” per il progetto Mazara Casbah

PREMIO. “Siamo orgogliosi di ricevere questo riconoscimento del tutto inaspettato. E’ un premio che vogliamo condividere con chi in questi anni ha reso possibile tutto questo. Dall’amministrazione comunale a tutti i piccoli atleti che si sono susseguiti nelle diverse stagioni, agli allenatori e collaboratori della Casa Comunità Speranza per il progetto Mazara Casbah”.

Lo ha detto il Segretario generale del Comune di Mazara del Vallo Antonella Marascia che questa mattina a Torino ha ritirato su delega del Sindaco Cristaldi il Premio “Persona e Comunità” assegnato dal Centro Studi Cultura e Società al progetto “LA BUONA PRATICA DEL MAZARA CASBAH”. Il premio è stato ritirato insieme ad Antony Ferro, coordinatore sportivo di Mazara Casbah.

La Città di Mazara del Vallo è stata premiata per il settore “Tempo libero e socialità- Sport e Integrazione” grazie al progetto promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Casa della Comunità Speranza, rappresentata da Suor Paola dal Pra, e le varie associazioni sportive tra cui l’asd Caos Clan e Only Happy. Un progetto che negli anni ha stimolato il processo integrativo per il tramite sportivo nelle discipline del Calcio a 5 e della Pallavolo.

Il progetto continua ancora oggi ed è diventato un punto di riferimento per il modello interculturale che vede insieme i ragazzi di Mazara del Vallo con i coetanei di etnia slava e araba che vivono in città e che popolano in particolare il centro storico.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Torino, dalla Regione Piemonte, dalla Regione Lombardia, dalla Regione del Friuli Venezia Giulia e la Provincia di Trento. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, l’assessore regionale del Piemonte Monica Cerutti, Giovanni Ferraris assessore al personale del Comune di Torino.

comunicato stampa