Mazara. Sostegno ai familiari di soggetti affetti da SLA

SERVIZI SOCIALI. Il Distretto socio sanitario D 53, con un avviso a firma del dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Mazara del Vallo quale comune capofila, dott.ssa Maria Gabriella Marascia, rende noto che la Regione Siciliana ha riaperto i termini per la presentazione delle richieste per il sostegno economico volto al riconoscimento del lavoro di cura familiare (caregiver) dei nuovi soggetti affetti da Sla (sclerosi laterale amiotrofica).

L’assegno economico viene fissato nella misura di 400 euro mensili, compatibilmente con la disponibilità finanziaria ed il numero degli aventi diritto.

L’istanza, indirizzata al Settore Servizi Sociali del comune di residenza e predisposta su apposito modello che potrà essere scaricato dal portale istituzionale del Comune o ritirato presso il Settore dei Servizi Sociali sito in via Giotto n. 23, va presentata dal familiare del soggetto affetto da Sla entro e non oltre il 30 marzo 2017, per il semestre gennaio/giugno 2017; entro e non oltre il 30 settembre 2017 per il semestre luglio/dicembre 2017.

L’istanza dovrà essere corredata della seguente documentazione: certificazione rilasciata dal medico curante che attesti la diagnosi; certificazione dei centri di riferimento regionali che documenti la diagnosi e certifichi lo stadio della malattia; autocertificazione attestante lo stato di famiglia.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi presso gli Uffici dei Servizi Sociali del comune di residenza.

Per i residenti nel Comune di Mazara del Vallo ci si può rivolgere all’Ufficio Affari Sociali – via Giotto n. 23, dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 12,30 – tel/fax 0923906676 – Responsabile del procedimento amministrativo la sig.ra Antonina Farina. E’ possibile altresì chiedere informazioni tramite servizio mail all’indirizzo: solidarietasociale@comune.mazaradelvallo.tp.it

L’avviso e il modello di domanda possono essere consultati sul portale ufficiale del Comune all’indirizzo www.comune.mazaradelvallo.tp.it, nell’Albo Pretorio OnLine nella sezione Gare, Appalti e Bandi.

comunicato stampa