L’ADIM e le associazioni siciliane dei pazienti diabetici scrivono all’Assessore Regionale alla Sanità

ASSOCIAZIONI. L’ADIM – Associazione Diabetici Mazara ha inviato, unitamente ad altre associazioni di pazienti diabetici siciliani, una richiesta all’Assessore Regionale alla Sanità Baldo Gucciardi, per sollecitare l’adozione di un Decreto Assessoriale che inserisca, il sistema innovativo di misurazione continua del glucosio senza l’uso di aghi, tra i presidi dei diabetici rimborsabili dal SSR.

Sono già otto le regioni italiane che hanno deliberato l’uso del sistema FGM di monitoraggio Flash, che si compone di un apparecchio lettore e di un sensore applicato al braccio che dura 14 giorni.

Questo nuovo metodo di autocontrollo è indicato per diabetici di tipo 1 e 2 in terapia insulinica che effettuano controlli glicemici ripetuti più volte al giorno. Il più agevole monitoraggio glicemico rende la vita di un diabetico meno disagiata. Consente, inoltre, di migliorare il controllo e di ridurre notevolmente il rischio di complicanze, causa di ulteriori aggravi della malattia, di lunghi ricoveri, di ulteriori protocolli terapeutici.

La Sicilia è tra le regioni italiane con il più alto numero di pazienti diabetici che, anno dopo anno aumenta notevolmente, con un aumento dei soggetti in pre-diabete. I motivi sono attribuibili anche alla ridotta o assente attività fisica e all’alimentazione poco corretta e priva di frutta e verdura. Proprio per queste ultime ragioni l’ADIM ha puntato molto sull’efficacia della prevenzione del rischio diabete, proponendo programmi mirati all’educazione alimentare, all’attività fisica, al rispetto della propria salute. Sono stati avviati laboratori educativi ed emozionali per bambini ed adulti e uno sportello continuo di accoglienza e consulenza. Dal 4 gennaio 2017, l’ADIM ha aperto a Mazara del Vallo, un Centro Polifunzionale di Prevenzione e cura del diabete, con laboratori e servizi sanitari gratuiti prenotabili, quali consulenze nutrizionali e podologiche. Coloro che volessero avvalersi di tali servizi possono prenotarsi tutti i giorni telefonicamente al n. 3474852474, oppure il giovedì dalle 15,30 alle 18,30, presso lo sportello ADIM del Centro polifunzionale.

Se il diabete è considerato, nel mondo, una pandemia ed è una malattia con uno dei più alti tassi di mortalità, che aumenta anziché diminuire, coinvolgendo le fasce di età sempre più giovani, non si può fare altro che sensibilizzare la popolazione con misure idonee e personalizzate di prevenzione del rischio diabete.

Luigi Di Somma

Presidente ADIM

www.adim.altervista.org