Mazara, la giunta riapprova la Tari 2017 con modifiche. Chiesta la trattazione urgente al Consiglio

RIFIUTI. La Giunta Municipale, nella seduta di questa mattina, ha riapprovato il piano economico finanziario (Pef) e determinazione delle tariffe per la Tassa sui Rifiuti Tari del 2017, apportando delle modifiche sulla base dell’elenco delle imprese operanti sul territorio di Mazara del Vallo, che è stato trasmesso in questi giorni su richiesta del dirigente del settore finanziario dalla Camera di Commercio di Trapani.

A seguito di questa comunicazione, la tariffa viene rideterminata con un’ulteriore previsione di riduzione tariffale di circa il 15% per le famiglie, rispetto alle tariffe 2014, e per circa il 20% per le imprese, sempre rispetto alle tariffe in vigore dal 2014.

Considerando che ieri sera il Consiglio Comunale non ha approvato la proposta di piano economico finanziario sui rifiuti varata dalla Giunta il 10 marzo scorso e che il termine per l’approvazione definitiva delle tariffe Tari da parte del Consiglio Comunale scade nella giornata di domani, la Giunta ha riproposto al Consiglio Comunale il piano economico finanziario con le modifiche, chiedendo la discussione ed approvazione urgente al Consiglio Comunale “per consentire la determinazione delle tariffe 2017 Tari e consentire la riduzione tariffale”.

Il presidente del consiglio comunale, sentiti i capigruppo, ha annunciato la convocazione del consiglio comunale con carattere d’urgenza per domani, 31 marzo, alle ore 16 per la trattazione del Piano economico finanziario – Tari

comunicato stampa