Mazara, istituzione del servizio di vigilanza e salvataggio nelle spiagge libere

SPIAGGIA. La Giunta Municipale di Mazara del Vallo nella seduta di ieri ha approvato il capitolato d’appalto per l’istituzione del servizio di vigilanza e salvataggio nelle spiagge libere comunali durante la stagione balneare 2017.

La durata del servizio è stabilita in 30 giorni consecutivi, a decorrere dalla data di effettivo inizio dopo l’assegnazione a seguito di bando. Il servizio dovrà essere garantito tutti i giorni, ininterrottamente, dalle ore 9 alle ore 14. Il costo del progetto è di 23.607 euro iva inclusa. Sono previste: la realizzazione di 2 postazioni di sorveglianza fissa a terra con 2 assistenti bagnanti addetti per ogni postazione e per ogni turno di 5 ore ripartiti dalle ore 9 alle ore 14 e dalle ore 14 alle ore 19; la realizzazione di una postazione di sorveglianza mobile in acqua a mezzo di unità navale con motore fuoribordo con 2 assistenti bagnanti per ogni turno di 5 ore.

Tutti gli assistenti bagnanti dovranno essere in possesso di specifico brevetto rilasciato dalla Società Nazionale di Salvamento o dalla Federazione Italiana Nuoto.

Le unità da impiegare nel servizio dovranno essere almeno 12 suddivise in turni di 5 ore. Tutte le attività dovranno essere effettuate nel rispetto dell’ordinanza di sicurezza balneare della Capitaneria di Porto. La ditta incaricata dovrà farsi carico di installare le torrette di vigilanza e di dotare le postazioni delle attrezzature necessarie e comunque indicate specificatamente nel capitolato.

L’avviso pubblico, sulla base del capitolato predisposto dal comandante della Polizia Municipale Salvatore Coppolino ed approvato ieri in Giunta, sarà pubblicato nei prossimi giorni nell’albo pretorio online.