Mazara. “MARENOSTRUM” Inaugurato il Festival Internazionale della Fotografia del Mediterraneo

MOSTRA. “Il Mediterraneo merita di diventare patrimonio mondiale dell’umanità, perché il mar Mediterraneo contiene al suo interno tutto ciò che il pianeta ha prodotto nei millenni. Questa mostra fotografica riesce a ricostruire l’immagine del Mediterraneo, con le sue sovrapposizioni e con le sue contraddizioni. Voglio congratularmi con il Maestro Rubino e con quanti hanno collaborato alla realizzazione del Festival e voglio ringraziare i fotografi che hanno accettato il nostro invito ed hanno partecipato alla mostra con le loro opere”.

Lo ha detto il Sindaco della Città on. Nicola Cristaldi, nel corso del suo intervento all’inaugurazione del Festival Internazionale della Fotografia del Mediterraneo ‘MareNostrum’.

L’evento è organizzato dall’ass­ociazione culturale ‘I Vicoli del Medite­rraneo’ con il patrocinio oneroso della Città di Mazara del Vallo.

“Ringrazio il Sindaco e l’intera Amministrazione Comunale – ha dichiarato il direttore artistico e ideatore della kermesse, Roberto Rubino -, per averci dato la possibilità di realizzare un evento internazionale di cosi alto livello, ed un grazie di cuore voglio rivolgerlo ai ragazzi dell’associazione i Vicoli del Mediterraneo che con me hanno condiviso i preparativi di questa mostra. MareNostrum – ha continuato Rubino – racchiude al suo interno eventi fotografici, workshop, conferenze e l’esposizione di fotografie. Sarà possibile apprezzare – ha aggiunto Rubino – 550 opere fotografiche esposte con il coinvolgimento di fotografi nazionali ed internazionali. Nei 25 giorni di mostra – ha concluso il direttore Artistico – sono inoltre previste le esposizioni di mostre collettive di 4 associazioni siciliane e una a cura della Unione Italiana Fotoamatori”.

Nel corso del’inaugurazione sono inoltre intervenuti il vice Presidente dell’Unione Italiana Fotoamatori e il Presidente dell’Istituto EuroArabo Antonino Cusumano.

Da domani, domenica 3 Settembre, inizieranno anche gli eventi collegati con il Festival, previsto infatti il primo incontro con l’Autore.

L’artista di questa settimana è Francesco Bellina, fotografo freelance. Bellina lavora alla fotografia documentaria e contemporanea, preferendo problemi politici, sociali ed economici. Ha frequentato un corso di fotografia con Officine Fotografiche a Roma. Nel 2016 è stato nominato per la World Press Photo Joop Swart Masterclass. Alcune delle sue immagini sono state pubblicate da The Guardian, Le Monde, Internazionale, L’Espresso, Repubblica, Vice ed altri.

Bellina è fortemente legato ai temi lanciati da Marenostrum, come a quello dell’immigrazione, anche grazie ai progetti da lui realizzati negli ultimi anni. Come il reportage sul Cara di Salinagrande, Comune di Trapani, campo profughi sgomberato e chiuso il 31 maggio 2015. L’autore ne ha raccontato le condizioni disperate in “Endless”. L’incontro è aperto a tutti e si terrà presso la galleria d’Arte Santo Vassallo in via delle sette chiese alle ore 10:00. Dopo una breve chiacchierata con l’autore si uscirà per strada per uno shooting fotografico di reportage diretto dallo stesso.

Le opere fotografiche sono esposte nella Galleria d’Arte contemporanea ‘Santo Vassallo’, al Collegio dei Gesuiti, in Piazza Regina e presso la locale sede della Lega Navale.

 

Pasqualino Mattaroccia