Il Mazara vince e si mette fuori dalla zona playout

mazara_logoMAZARA DEL VALLO. Se c’era una squadra che meritava la vittoria quella è il Mazara». Così il vice allenatore Nicola Terranova ha commentato l’1-0 che ha permesso ai canarini di battere in casa la Vigor Lametia conquistando così tre punti preziosissimi per la lotta per la salvezza uscendo così dalla zona play out. Gli uomini di Iacono, che domenica ha scontato l’ultima giornata di squalifica, hanno disputato una partita molto volitiva soprattutto nel primo tempo. Ad inizio della partita è stato esposto uno striscione in ricordo del giovane tifoso Manuel Asaro, morto in un incidente stradale martedì scorso ed al quale Terranova ha dedicato la vittoria. Cordaro, il migliore dei canarini, Okolie e Romeo hanno messo molta apprensione ai difensori calabresi spesso costretti a ricorrere al fallo. Al 23’ il gol partita di Romeo, Okolie recupera un pallone sulla tre quarti e con un assist in pallonetto serve l’attaccante palermitano che appena entrato in area, seppur defilato, ha atteso l’uscita del giovanissimo portiere Forte e lo ha battuto con un preciso rasoterra. Unica occasione della Vigor con Rondinelli che però da buona posizione ha colpito debolmente favorendo l’intervento di Milani. La vera Vigor si è vista solo nel secondo tempo, prima un colpo di testa di Cordiano e poi qualche bella discesa di Di Piedi e del neo entrato Chiricò. Il Mazara in contropiede, prima di rimanere in dieci per l’espulsione di Alderuccio, ha sfiorato il gol; raddoppio quasi centrato con un gran tiro al volo di Cordaro finito sulla traversa. Nel finale la Vigor è andata vicina al pareggio con un calcio di punizione di Lio con palla che ha colpito l’incrocio dei legni e poi con Simonetti il cui colpo di testa è stato salvato sulla linea dal giovane Terramagra. «Avevamo di fronte – ha sottolineato Terranova – un’ottima squadra. I ragazzi hanno interpretato la partita nel migliore dei modi. Alla fine gli infortuni e la stanchezza si sono fatti sentire. Sono stato costretto a cambiare l’intera difesa, vedi gli infortuni di Giacalone ed Esposito e l’espulsione di Alderuccio. Meglio di così non si poteva fare». Rientrante dalla squalifica il tecnico Iacono ha dichiarato polemicamente: «Dedico la vittoria a qualche tifoso e dirigente del Trapani, come visto non ci impegniamo al massimo solo contro il Trapani. Nessuno può mettere in discussione la nostra professionalità, ricordo che il nostro obiettivo è la salvezza e non vincere due partite contro il Trapani».

[fonte La Sicilia – F. Mezzapelle]

Be the first to comment on "Il Mazara vince e si mette fuori dalla zona playout"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*