COMMENTI                                       Mazara del Vallo

                                                                                 

                             


Un raro esempio di “Democrazia partecipativa”

Nino Asaro

assemblea cittadinaSi è svolto nei giorni scorsi nell'Aula Magna del Seminario Vescovile un incontro dibattito tra il Sindaco di Mazara del Vallo, rag. Giorgio Macaddino, il Presidente della Provincia Regionale, sen. Antonio Dalì, il Comitato "Pro Liceo Classico", la cittadinanza, finalizzato alla promozione di tutte le azioni volte a riportare il Liceo Classico"Gian Giacomo Adria" presso il Collegio dei Gesuiti, sua sede storica dal 1935. Tale incontro è stato promosso dal Comitato "Pro Liceo Classico", costituitosi pochi giorni fa dopo aver appreso da un'ordinanza del sindaco Macaddino che il Collegio dei Gesuiti non era più destinato a sede del Liceo Classico. 

Durante il dibattito cui hanno partecipato numerosi rappresentanti delle forze politiche, delle istituzioni culturali e della cittadinanza, il sindaco Giorgio Macaddino ha dato la propria disponibilità ad adottare ogni provvedimento utile a garantire il rientro del Liceo Classico presso la sua sede storica del Collegio dei Gesuiti, concordando, se necessario, con l'ingegnere progettista prof. Pasquale Mancuso e con il project manager prof. Ferrarella ogni modifica o variante che si dovesse rendere necessaria a tal fine. Ha dato, inoltre, la sua disponibilità a concordare con il presidente della Provincia Regionale le modalità per addivenire ad un accordo che preveda l' assegnazione dei locali del Collegio dei Gesuiti alla Provincia Regionale per essere utilizzati dal Liceo Classico. Il sen. Antonio D'Ali, dal canto suo, ha manifestato la volontà della Provincia Regionale di impegnare i mezzi necessari all'adattamento dei locali, una volta terminati i lavori di restauro attualmente in corso. 

L'accordo sottoscritto alla presenza di circa 400 persone rappresenta un ottimo esempio di democrazia partecipativa che è necessario replicare in futuro per tentare di dare soluzione ai diversi problemi che affliggono la nostra città. 

Il sempre maggiore distacco tra politica ed elettori che si acuisce dopo le elezioni, quando i politici, dopo essersi presi i voti, tendono a dare poco ascolto a quello che dicono e vogliono i cittadini, impone una radicale revisione delle forme di aggregazione e di consenso dei cittadini e che alludono a un altro e differente rapporto tra politica e società. 

Una soluzione è data dalla democrazia partecipativa o meglio dalla democrazia discorsiva che prevede che per prendere una decisione si devono riunire un buon numero di persone per discutere di particolari questioni. A seguito di queste discussioni, i cittadini si saranno dotati di una buona conoscenza dell'argomento e potranno scegliere, tramite anche un meccanismo graduale, le soluzioni o in caso di elezioni, il cittadino che più li rappresenta o comunque che li trova più vicini idealmente. 

I politici dell'era moderna, disattendendo l'insegnamento della storia greca classica che aveva la “polis” fondata sulla parità di diritti di tutti gli uguali davanti alla legge, sulla partecipazione di questi uguali alla gestione della comunità, il cui sbocco naturale di questa concezione non è altro che la democrazia, che ha in Atene la sua attuazione più piena, hanno di fatto allontano i cittadini dalla partecipazione alla vita politica. 

Uno degli strumenti utilizzati per tenere i cittadini lontani dalla politica è la manipolazione delle informazioni, nel senso di dare informazioni parziali e di parte o non dandole completamente, consci della difficoltà che i cittadini hanno nel reperirle. 

Ecco perché queste forme di democrazia partecipativa non sono ben viste dai politici, perché sono costretti a rispondere ai cittadini e a carte scoperte sottoscrivere degli impegni difficili da eludere.

  

Mazara 16/01/2008

 

  
                                                                                      

 

HOME

Cerca nel sito
 
 

© Copyright 2001-2007 MEDIBA Media Communication Software                                  

Hit Counter