Mazara, settimana della pace: domani manifestazioni clou con Prem Rawat

settimana della paceMAZARA DEL VALLO.Quali nuovi strumenti per la Pace oggi”: questo il tema della tavola rotonda organizzata ieri nell’aula consiliare nell’ambito della Settimana della Pace e della Solidarietà, in corso di svolgimento a Mazara del Vallo. Le tensioni nell’area nord-africana, nel Medioriente, la necessità di maggiore dialogo, sono alcuni degli argomenti sui quali hanno relazionato il prof. On. Kaled Fouad Allam, saggista ed esperto del Sindaco Cristaldi per le Politiche dell’Immigrazione, la dott.ssa Linda Pascotto, Presidente della Fondazione TPRF (The Prem Rawat Foundation), il prof Marco della Pina, direttore del corso di Scienze per la Pace dell’Università degli Studi di Pisa ed il dott. Marco Rebesani, rappresentante del Summit Nobel per la Pace.
Cresce l’attesa, intanto, per la giornata clou della Settimana della Pace, in programma domani con la presenza di Prem Rawat. Due i momenti salienti: alle ore 10,00 nell’Aula Consiliare si svolgerà la premiazione del Concorso riservato agli studenti delle scuole mazaresi sul tema “Pace: diritto dell’uomo”, che ha ottenuto l’Alto Patronato ed una medaglia d’oro del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Interverranno il Sindaco on.le Nicola Cristaldi, Prem Rawat, Linda Pascotto, l’on. Gennaro Malgieri e l’on. Leonar Touadì. Alle ore 11,30 nella piazza Mokarta, alle spalle della statua-fontana di Consagra, il Sindaco Cristaldi e Prem Rawat inaugureranno la stele della Pace, che riporta la frase “la pace ha origine nel cuore degli esseri umani” tradotta in francese, inglese ed esperanto.
L’altro momento clou è previsto alle ore 18,30 nella piazza Mokarta: il concerto Musiche e suoni per la Pace introdurrà e seguirà l’incontro di Prem Rawat e del Sindaco Cristaldi con la cittadinanza, che interverranno a partire dalle ore 19,30 sul palco di piazza Mokarta unitamente all’on. Souad Sbai ed al prof. Khaled Fouad Allam. E’ previsto il servizio di traduzione simultanea multilingue con la dotazione di cuffie che saranno distribuite a partire dalle ore 18,30.

 

In allegato programma dettagliato di oggi e domani:

 VENERDI’ 27

Complesso Monumentale Filippo Corridoni
“L’albero e la vita”: mostra del  Maestro Disma Tumminello

Centro Polivalente
Gazebo a cura di  “La Locomotiva Sportello Immigrati”

Sant’Agnese
“Centro Culturale Artesia”: esposizione di opere d’arte e donazione di un’opera a TPRF

Mattinata
Premiazione degli studenti  assegnatari  del “Premio per la Pace – The Prem Rawat Foundation”.


 ore 11:30 – Piazza Mokarta
Inaugurazione della stele  di marmo a testimonianza della visita di Prem Rawat  nella città

 ore 18:00  –  piazza Mokarta
 “Musiche  e suoni per la pace”

 ore 19:30  –  piazza Mokarta
Intervengono il Sindaco, On. Cristaldi, e Prem Rawat, cittadino onorario di Mazara del Vallo e voce di rilievo internazionale in favore della pace e della dignità umana.

 ore 21:30 – Chiostro del Comune
 “Lights for Peace”

 ore 21:30 – ex asilo Corridoni
“Momenti classici”
musiche di Chopin, Schubert e brani classici napoletani.
Giorgio Magnani al pianoforte.
Con la partecipazione del soprano Susanna Menicucci.

dalle 21:30 alle 23:00  – Chiostro del Comune , ex asilo Corridoni , Centro Polivalente
Esposizioni TPRF e WFP  

 (*) Nell’arco della giornata saranno presenti e interverranno  nei vari appuntamenti l’ On. Souad Sbai, l’ On. Jean Leonard Touadì,  l’ On. Gennaro Malgieri e l’On. Fouad Allam Khaled.

 

2 Comments on "Mazara, settimana della pace: domani manifestazioni clou con Prem Rawat"

  1. Vorrei capire come fa il Sindaco a parlare di Pace, mentre sta facendo la guerra in Libia?

  2. nino fiorentino | 27 maggio 2011 at 08:34 |

    Nuovi strumenti per la pace? Da che mondo è mondo, i conflitti si risolvono con le trattative diplomatiche.. e queste riescono meglio se si riescono ad eliminare le vere cause dei conflitti stessi.. tutto il resto è fumo, propaganda e teatrino.. e quella stele di marmo collocata l’altro giorno sotto l’arco normanno rappresenta l’ennesimo ingombro a danno di spazi pubblici cittadini.. ma dico io, non si poteva murarla su una parete, come fu fatto per Garibaldi e per il Papa?? O questo Rawat merita di essere ricordato a tutto tondo??

Leave a comment

Your email address will not be published.


*